Menu Orizzontale

25 febbraio 2009

Gattuso, il difensore del patrottismo: "Amauri vada col Brasile".

E' tra quelli che non vuole che il campione juventino vesta la maglia della nazionale italiana. "Ringhio" Gattuso si schiera dalla parte di coloro che chiudono la porta dell'Italia al centravanti bianconero Amauri.

Amauri vada col Brasile e non cerchi gloria con l'Italia. Il "niet", arriva dalla bocca del gladiatorio Gennaro Gattuso, guerriero del centrocampo rossonero. Parte del popolo azzurro già vola, pindaricamente, sognando un Amauri con la maglia della Nazionale italiana, ma c'è, al contrario, chi inizia a stancarsi della telenovela che imperversa sui media ormai da tempo (troppo, a mio avviso). In rappresentanza di questo pensiero, Gennaro Gattuso chiude la porta azzurra al campione della Juventus. "Ha gestito male la vicenda - commenta il centrocampista del Milan - noi siamo l'Italia e il nostro calcio non ha nulla da invidiare a nessuno". Dichiarazioni importanti, patriottiche, quelle di Gattuso, che, sottolineando come "l'Italia calcistica non sia la Finlandia o l'Azerbaigian", con tutto il rispetto, naturalmente, per le due nazionali, si mostra contrario all'ipotesi che il forte attaccante vesta la maglia azzurra. "E' giusto che Amauri giochi per il Brasile", questa la conclusione alla quale arriva il grintoso e carismatico calciatore rossonero.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Non vedo perchè se in azzurro gioca un certo Camoranesi !!!!!!!!!!!!

25 febbraio 2009 18:32
Riccardo Troiani ha detto...

in effetti. Io comunque sono d'accordo con Gattuso.

25 febbraio 2009 18:58
Anonimo ha detto...

gatusso patriota di cazzo

25 febbraio 2009 20:00
Anonimo ha detto...

ma seguiil mondo come va,vedi francia,ingliterra

25 febbraio 2009 20:02

Posta un commento

Elenco blog personale