Menu Orizzontale

(highlights) Juventus - Cagliari 2-3. Miracolo Cagliari, Juventus sconfitta.

Chapeau Cagliari. Grande prestazione, a Torino contro la Juventus, nell'anticipo serale del sabato e i sardi continuano a volare. Quarto successo consecutivo (sei risultati utili totali) per i ragazzi di Allegri che infliggono una pesante sconfitta alla formazione di Claudio Ranieri, apparsa abbastanza stanca, e si portano in zona Uefa, a 34 punti. Per i bianconeri problemi difensivi (cinque reti subite nelle ultime due gare) e soprattutto uno stop grave che complica notevolmente i piani scudetto. Inoltre, domani l'Inter, in casa contro il Torino, ha l'occasione, guadagnando i tre punti, di allungare a più nove proprio sulla Juventus e mettere un tassello importante verso la conquista dello scudetto, ma anche Milan e Roma possono farsi sotto, impegnate rispettivamente all'Olimpico contro la Lazio e al Granillo, fortino della Reggina.



(highlights del match - Cagliari Juventus 2-3)
 

JUVENTUS: Buffon; Mellberg, Legrottaglie, Chiellini (26'st Grygera), Molinaro; Marchionni (24'st Iaquinta), Sissoko, Zanetti (22'pt Marchisio), Nedved; Del Piero, Amauri. All. Ranieri.
CAGLIARI:Marchetti; Pisano, Bianco, Canini, Agostini; Biondini, Conti, Fini (40'st Parola), Cossu (24'st Lazzari); Jeda, Acquafresca (16'st Matri). All. Allegri.
ARBITRO: Banti
MARCATORI: 16'pt Biondini (C), 31'pt Sissoko, 38'pt Nedved (J), 9'st Jeda, 33'st Matri (C).
Read More

(highlights) Napoli - Udinese 2-2. Pareggio emozionante al San Paolo. Lavezzi e Hamsik illudono i partenopei.

Una beffa per il Napoli, che voleva la vittoria per uscire dalla crisi e per Mannini, squalificato per un anno, insieme a Possanzini, dal Tas. I partenopei sprecano il doppio vantaggio, acquisito grazie alle reti di Lavezzi ed Hamsik e devono accontentarsi di un misero punticino, a causa della grandissima rimonta operata dalla compagine friulana. Ancora la premiata ditta Di Natale-Quagliarella (il primo su rigore, il secondo con una prodezza davvero fantastica) toglie le castagne dal fuoco a Marino e regala ai suoi un pareggio confortante, dopo il successo ottenuto, la scorsa settimana, contro la Juventus. Udinese guarita, Napoli ancora no.



(Lavezzi sblocca l'incontro, realizzando di sinistro su assist di Denis)


(il raddoppio del Napoli, che sembrava aver chiuso il match, firmato da Hamsik, di testa, al rientro dopo la squalifica)


(L'Udinese accorcia le distanze, e rientra in partita, grazie al rigore trasformato da "Totò" Di Natale)


(Grandissimo gol di Quagliarella, per il 2 a 2 finale, su assist di D'Agostino)
Read More

Roma, colpo "giallorosso". Arriva Diamoutene dal Lecce. Ma a Reggio Calabria: out Francesco Totti.

                    Diamoutene, cambia squadra...ma non i colori

Una notizia positiva e una negativa in casa giallorossa. La difesa romanista, che presto sarà orfana di Panucci, in rotta con la società e in partenza per altri lidi (probabilmente inglesi), si rinforza con l'arrivo di SOULEYMANE DIAMOUTENE, il quale giunge alla corte di Spalletti, dal Lecce, con la formula del "prestito con diritto di riscatto". Non è dunque Motta, il difensore che va ad arricchire la retroguardia capitolina, e nemmeno Comotto. A sopresa è il maliano, classe '83 (arrivato in Italia nel 2001-2002, nella squadra toscana della Lucchese, poi nel 2003-2004 il trasferimento in Umbria dal Perugia di Gaucci e, infine quattro stagioni a Lecce), il nuovo acquisto in casa giallorossa. Ma se Spalletti sorride per il rinforzo difensivo, si sarà sicuramente rabbuiato per il nuovo stop che costringerà FRANCESCO TOTTI ad assistere alla gara dei compagni dalla tribuna del Granillo. Infatti, il capitano giallorosso non figura nella lista dei convocati ed è sicuramente una grave perdita per Spalletti e per la Roma. Ed ora, chi giocherà...Baptista o Menez?
Read More

Anticipi di Serie A. Il Napoli e il san Paolo uniti per Mannini. A Torino, invece, ostacolo sardo per la Juventus.

22esima giornata in Serie A. Il sabato calcistico offre subito due match molto interessanti e gustosi. Alle 18, al San Paolo, arriva l'Udinese, rinfrancata dalla prestigiosa vittoria ottenuta, la scorsa settimana, contro la Juventus di Ranieri, grazie al tandem Quagliarella-Di Natale, autori di due reti molto belle (soprattutto quella di "Totò"). Il Napoli, in netta flessione (sconfitta con Roma e Fiorentina), spera nel suo campo amico e, per tornare a vincere, si affida a Lavezzi e al rientrante Hamsik, valore aggiunto nel centrocampo partenopeo. In serata, invece, insidia Cagliari (reduce da tre vittorie consecutive) e Robert Acquafresca per la Juventus che è attesa al riscatto, dopo l'inattesa sconfitta di Udine, e ha bisogno di una vittoria per rimanere attaccata all'Inter ed evitare il ritorno dei rossoneri di Carlo Ancelotti.

NAPOLI - UDINESE (Sabato ore 18)
Napoli (3-5-2): Navarro; Cannavaro, Rinaudo, Contini; Maggio, Blasi, Gargano, Hamsik, Vitale; Denis, Lavezzi. A disposizione: Sepe, Santacroce, Aronica, Pazienza, Bogliacino, Zalayeta, Russotto. All. Reja
Indisponibili: Iezzo, Gianello, Montervino (squalificato), Mannini (squalificato un anno per la nota vicenda del ritardo ad un controllo antidoping).
Udinese (4-3-3): Handanovic; Ferronetti, Zapata, Felipe, Lukovic; Pepe, Inler, D'Agostino, Asamoah; Di Natale, Quagliarella. A disposizione: Belardi, Coda, Pasquale, Obodo, Isla, Floro Flores, Sanchez. All. Marino.
Indisponibili: Domizzi.
 

Riprendere il sentiero smarrito. Quello che porta alla vittoria e che, da tre settimane i ragazzi di Reja hanno abbandonato, subendo pesanti sconfitte contro Chievo, Roma e Fiorentina. E vincere per Mannini. Questo è l'obiettivo per il Napoli, che ritrova il forte centrocampista slovacco Hamsik (al rientro dalla squalifica) e l'affetto e il sostegno del San Paolo (rivolto alla squadra ma anche e soprattutto a Mannini, squalificato per un anno dal Tas per essersi presentato in ritardo ad un controllo antidoping quando giocava nel Brescia) ma deve fare i conti col problema del portiere. Non recuperano nè Iezzo Gianello quindi, a difendere la porta campana, ci sarà Navarro, con il 18enne ragazzo di Fuorigrotta, Sepe, in panchina. Fuori, quindi Mannini, per la lunga squalifica, a sinistra ci sarà l'inserimento di Vitale (a segno la scorsa settimana, "grazie" all'estremo difensore viola Sebastien Frey). Sicuro del posto il "Pocho" Lavezzi, chi affiancherà il fuoriclasse argentino? Noi puntiamo tutto su Denis anche se Zalayeta scalpita e non è detto che Reja non decida di far accomodare in panchina l'altro gaucho e puntare sulla verve dell'uruguagio. Nell'Udinese, galvanizzata dal successo ottenuto contro la Juventus (arrivato dopo tre mesi di agonia),  forfait di Domizzi e difesa, quindi, da ridisegnare, con Zapata al centro e Ferronetti a destra. Il folletto nero Asamoh giostrerà ancora come esterno sinistro di centrocampo, mentre a destra sarà Pepe a cercare di sfondare. In attacco, confermatissimi i cecchini del match con la Juve, Quagliarella e "Totò" Di Natale.

JUVENTUS - CAGLIARI (Sabato ore 20.30)
Juventus (4-4-2): Buffon; Grygera, Legrottaglie, Chiellini, Molinaro; Marchionni, Sissoko, Marchisio, Nedved; Amauri, Del Piero. A disposizione: Chimenti, Mellberg, De Ceglie, Zanetti, Tiago, Trezeguet, Iaquinta. All:. Ranieri.
Indisponibili: Andrade, Zebina, Knezevic, Camoranesi, Salihamidzic, Manninger, Giovinco
Cagliari (4-3-1-2): Marchetti; Pisano, Bianco, Canini, Agostini; Biondini, Conti, Lazzari; Jeda; Matri, Acquafresca. A disposizione: Lupatelli, Matheu, Astori, Parola, Larrivey, Fini, Cossu. All. Allegri.
Indisponibili: Lopez.

Di fronte, questa sera, i bianconeri, attesi al riscatto dopo la deludente sconfitta rimediata in Friuli, e la terribile compagine sarda di Allegri, reduce da tre vittorie consecutive e trascinata in questo periodo magico da Robert Acquafresca, bomber del Cagliari con 9 reti (due rigori). Ranieri ha detto: "La Juve non è stanca". Bene, dovrà sicuramente dimostrarlo stasera, nel secondo anticipo saturnino, perchè all'Olimpico di Torino arriva una formazione che corre per novanta minuti e gioca un bel calcio. Dinque, match difficile per il bianconeri che, comunque, ritrovano due pezzi da 90. Infatti, in difesa rientra il forte centrale Chiellini, che farà coppia al centro con Legrottaglie. In attacco, invece, rientra il capitano e leader dei bianconeri, Alex Del Piero. Si ricompone così l'affiatata coppia gol con Amauri e, di conseguenza, Iaquinta e Trezeguet si accomodano in panchina. Non convocato Giovinco, sofferente per una botta alla caviglia rimediata la scorsa settimana. Gli ospiti, invece, riaffidano le chiavi della porta al bravo Marchetti (arrivato in Sardegna dall'Albinoleffe, in prestito, si sta rivelando uno dei portieri più bravi) che ha dichiarato di essere entustiasta di poter giocare contro il suo "idolo" Gianluigi Buffon. Dunque, Allegri potrà contare sul portiere titolare ma perde Lopez, nemmeno convocato. Gioca Bianco, Astori si siede quindi in panchina. In attacco, come sempre, Jeda dietro alla coppia Matri-Acquafresca.
Read More

Safina sconfitta, Serena Williams trionfa negli Australian Open

                         Serena Williams, di nuovo la numero 1 al mondo


Devastante, come un ciclone. Aveva voglia di tornare a dominare il circuito e ci è riuscita. La regina nera SERENA WILLIAMS (vittoriosa, in semifinale, contro la Dementieva) spazza via, col punteggio di 6-0, 6-3, la russa DINARA SAFINA (che aveva battuto, in semifinale, la temibile Zvonareva), nella finale femminile degli AUSTRALIAN OPEN e conquista il prestigioso torneo e il relativo ricco montepremi in palio. La tennista americana spegne quindi, sul nascere, le ambizioni dell'atleta russa sconfiggendola nettamente e concedendogli solamente tre games. E' dominio americano, poichè nel doppio Serena aveva già vinto nella finale, in coppia con la sorella minore Venus. Ora, arriva il bellissimo successo nel singolo, contro la forte tennista moscovita. Per Serena si tratta del quarto trionfo australiano dopo quelli del 2003, del 2005 e del 2007. Particolare non trascurabile, questo prezioso e importante successo consente alla 27enne di Saginaw, di mettere tutte le colleghe in riga e di tornare al vertice del ranking Wta.
Read More

Elenco blog personale