Menu Orizzontale

Serie A: Torino stangato dal giudice sportivo. Cairo fa ricorso

Tosel calca la mano sul Torino calcio. E' la società granata, infatti, quella più colpita questa settimana dalla giustizia sportiva, che ha esaminato accuratamente le immagini della rissa scoppiata al fischio finale della gara con il Genoa. Sono ben cinque i giocatori granata sanzionati: quattro giornate a Ogbonna e Pisano, due a Bianchi, Diana e Pratali. La squadra di Camolese si presenterà, dunque, domenica a Roma senza 7 giocatori, visto che sono stati appiedati per un turno anche Dzemaili e Abate. Tre giornate al rossoblù Olivera, unico giocatore fermato da parte genoana. Queste le squalifiche relative alla gara dell'Olimpico, di Torino, che resteranno tali a meno che Tosel non accolga il ricorso presentato immediatamente dalla società granata.

Andiamo con le motivazioni. Per quanto riguarda Ogbonna, secondo Gian Paolo Tosel, il giocatore ha "colpito un calciatore avversario con un violento calcio ad una gamba". Pisano, invece, ha "colpito un calciatore avversario con un violento pugno al petto". Bianchi e Diana, dopo aver lasciato la panchina, hanno"tenuto una condotta aggressiva ed intimidatoria nei confronti di calciatori avversari, ingiuriandoli e spintonandoli". Pratali, infine, è entrato in campo senza autorizzazione e ha insultato il quarto uomo. Questo è tutto ciò che è stato deciso nei confronti del Toro. Dall'altra parte, ovvero per quanto concerne i rossoblu, l'unico a doversi fermare è l'uruguagio Olivera che ha rimediato tre giornate di squalifica perchè ha "tentato ripetutamente di colpire un avversario con violenti pugni, non riuscendo nell'intento in quanto trattenuto a stento da altra persona". Torino decimato, insomma, per l'ultima gara che lo vedrà impegnato all'Olimpico, ma di Roma, contro i giallorossi. Ma il presidente granata Cairo si mostra poco "urbano" e annuncia un'azione immediata della società: "Sono squalifiche a senso unico, faremo senza dubbio ricorso". La squadra di Camolese si gioca, infatti, la salvezza con il Bologna (Lecce e Reggina sono già matematicamente in B), che è favorito perchè se vincerà contro il Catania, ormai salvo e senza particolari stimoli, sarà vano anche un successo contro i ragazzi di Spalletti.

Ecco gli altri squalificati:
2 giornate: Felipe Melo della Fiorentina e Daniele Mannini del Napoli.
Un turno di squalifica per 11 giocatori: Massimo Ambrosini (Milan), Ignazio Abate (Torino), Manuel Coppola (Siena), Dario Dainelli (Fiorentina), Blerim Dzemaili (Torino), Alberto Giuliatto e Fabiano Da Silva (Lecce), Ivan Juric (Genoa), Marco Motta e Rodrigo Taddei (Roma) e Goran Pandev (Lazio). Multe di 10mila euro al Bologna e di 5mila euro alla Lazio.
Read More

Tyson, dramma senza fine. Grave la figlia di 4 anni

Tyson nel dramma
La vita di "Iron" Mike, un dramma senza fine. L'ex campione della boxe, nato a Brooklyn nel 1966 e vincitore del titolo WBC dei massimi a soli 20 anni, vive ora (come se non fosse bastato tutto quello capitatogli negli anni addietro) un altro momento difficile di una vita passata a difendersi non solo sul ring. Non c'è pace per Mike Tyson, finito in carcere per un'accusa di stupro e protagonista di risse ed episodi non molto piacevoli. Un carattere difficile, un mix di talento e sregolatezza. Tornando al presente, La figlia di quattro anni, la piccola Exodus, è in condizioni critiche dopo che è stata trovata con una fune intorno al collo.

Un incidente occorso alla piccola, mentre stava giocando vicino ad alcuni attrezzi ginnici. Accidentalmente, Exodus è rimasta impigliata in una fune o una corda che pendeva da un tapis roulant. La bambina è stata portata d'urgenza all'ospedale Saint Joseph di Phoenix, dove è stata ricoverata in condizioni serie.
Read More

Elenco blog personale