Menu Orizzontale

(Highlights) Napoli - Lazio 0-2. La doppietta di Rocchi affonda il Napoli. E' buio pesto per i partenopei.


(highlights di Napoli-Lazio)

NAPOLI (4-3-1-2): Navarro; Santacroce (dal 66' Maggio), Cannavaro, Contini, Aronica; Pazienza (dal 73' Russotto), Blasi, Bogliacino; Hamsik; Zalayeta (dal 71' Denis), Lavezzi. All.: Edy Reja.
LAZIO (4-4-2): Muslera; Lichtsteiner, Siviglia, Cribari, Kolarov; Brocchi, Ledesma, Matuzalem(dal 71' De Silvestri), Foggia (dal 63' Mauri); Pandev, Zarate (dal 56' Rocchi). All.: Delio Rossi.
ARBITRO: Massimiliano Saccani di Mantova.
MARCATORI: 12'st, 20'st Rocchi (L).

E' buio pesto. La squadra che aveva fatto del San Paolo il suo fortino inespugnabile (nelle prime nove gare, otto vittorie ed un pareggio), cede alla Lazio di Delio Rossi e di "Rokkiller". Una serie nera che dura da nove giornate dove il napoli ha totalizzato solo due punti (l'ultima vittoria risale all'11 Gennaio, uno a zero al Catania. La Lazio parte bene all'inizio, vuol fare il match e ci prova con il trio Foggia, Zarate e Pandev. Ci provano Zarate prima, Brocchi poi su invito dell'argentino. Dall'altra parte prima Lavezzi, poi Zalayeta di testa non impensieriscono Muslera. Il secondo tempo vede i padroni di casa partire bene con Hamsik e Aronica, la Lazio fatica ad uscire complice la stanchezza del match di Coppa Italia, disputato con la Juve, ma quando meno te l'aspetti, ecco materializzarsi l'harakiri del Napoli. I tre di difensori del Napoli escono troppo dalla loro zona di competenza per una palla inattiva e sul capovolgimento di fronte, si lasciano sfuggire Tommaso Rocchi che s'invola indisturbato verso la porta di Navarro per poi traffigerlo con freddezza. Bogliacino ci prova a rimettere in parità il match, ma ancora Rocchi, complice una ribattuta poco felice della difesa napoletana, su punizione di Ledesma, insacca di sinistro. La contestazione dei tifosi partonopei esplode, ed è sempre più fragorosoa. E' crisi vera.
Read More

(Video) Tutti i gol della 27a Giornata di Serie A

27a Giornata: I gol della domenica pomeriggio



Ecco i risultati:
Roma - Udinese 1 - 1
Genoa - Inter 0 - 2
Torino - Juventus 0 - 1
Chievo - Cagliari 1 - 1
Fiorentina - Palermo 0 - 2
Milan - Atalanta 3 - 0
Catania - Siena 0 - 3
Napoli - Lazio 0 - 2
Bologna - Sampdoria 3 - 0
Lecce - Reggina 0 - 0
Read More

(highlights) Milan - Atalanta 3-0. Inzaghi stende i bergamaschi con una strepitosa tripletta.


(highlights di Milan-Atalanta)

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Bonera (dal 39' st Antonini), Senderos, Maldini, Zambrotta; Flamini, Pirlo, Jankulovski; Beckham (dal 45' st Viudez); Pato, Inzaghi (dal 35' st Shevchenko). (Dida, Darmian, Ambrosini, Cardacio). All.: Ancelotti.
ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Garics, Talamonti, Peluso, Bellini; Ferreira Pinto (dal 23' st Defendi), Guarente (dal 15' st De Ascentis), Cigarini (dal 32' st Parravicini), Valdes; Padoin; Plasmati. (Coppola, Pellegrino, Capelli, Cerci). All.: Del Neri.
ARBITRO: Orsato di Schio.
MARCATORI: 7'pt, 26'st, 29'st Inzaghi (M).

E' il Milan di Pippo Inzaghi, grande trascinatore, che si conferma uomo gol, soprattutto nei finali di stagione. Un risultato molto severo per gli uomini di Del Neri che non meritavano una simile punizione, visto il buon gioco espresso e le numerose occasione per giungere al pari. Il rinnovo deve aver giovato a Beckham, decisivo sul primo gol quando innesca la discesa di Jankulovski. I ragazzi di Del Neri impegnano severamente Abbiati in almeno tre occasioni, si vedono negati il gol del pari nonostante vantino assenze pesanti, Doni e Floccari su tutti. Beckham intanto sforna assist di rara bellezza che Pato e Inzaghi non riescono a sfruttare, merito dei loro avversari, sempre attenti. Pato si mangia il raddoppio, ad inizio ripresa, facendosi ipnotizzare da Consigli, lo stesso fa Ferreira Pinto che spreca l'occasione del pari. Del Neri cali gli assi e inserisci De Ascentis e Defendi passando a tre punte. Il Milan ne approfitta e anzicchè cedere nel finale come qualche volta è capitato, stende gli avversari con un 1-2 di Inzaghi che implacabile mette a segno la sua tripletta. Abbastanza severi alcuni striscioni letti in curva, uno su tutti: "C'era una volta il Milan dei sogni, ora una squadra da circo Togni".
Read More

David Beckham al Milan fino a giugno."E' un sogno che si avvera".

(David Beckham sarà rossonero fino alla fine della stagione)
E' arrivato il comunicato ufficiale di Tim Leiweke, il numero uno della compagnia che possiede la franchigia californiana. David Beckham corona il suo sogno e resta in rossonero fino a giugno. Esplode la felicità dell'ambiente rossonero e dei tifosi che erano in attesa del tanto sospirato "yes".

La mattinata, in casa del Milan, si apre con una notizia fantastica e che si attendeva da giorni. David Beckham rimarrà al Milan fino alla fine della stagione e poi tornera' ai Los Angeles Galaxy, per chiudere negli states la seconda parte della stagione calcistica. Ad annunciarlo è Tim Leiweke. Secondo quanto riporta il Los Angeles Times, l'accordo tra i Galaxy e il Milan non è ancora stato formalizzato, ma è ormai certo Beckham resterà in Italia fino alla fine dell'attuale campionato di Serie A (che si chiude il 31 maggio) per poi fare ritorno negli States dove giocherò la seconda parte della stagione, fino al 22 novembre. Dopo quella data, poi, il centrocampista inglese deciderà il suo futuro. Sono due le strade che si apriranno al campione britannico: rimanere negli Usa, oppure esercitare l'opzione di svincolo (con due anni di anticipo) e tornare in Italia, per conquistarsi una maglia da titolare nel club di Via Turati. Immensa la felicità dell'inglese: "Sono grato ad entrambe le società per avere fatto diventare realtà questo sogno - ha fatto sapere Beckham - Mi sarà permesso di giocare nella stessa stagione al Milan e ai Galaxy, con la possibilità di poter mantenere il mio impegno per la Major League Soccer e per lo sviluppo del calcio negli Stati Uniti, un aspetto che mi appassiona molto". Insomma, una favola di quelle che si raccontano ai bambini, e il lieto fine che si attendeva è arrivato. E' felice il giocatore, è contenta la società, i tifosi sono in delirio, cosa chiedere di più?
Read More

Premier League news: Tight at the bottom.

Eccoci al consueto appuntamento, su Citysport, con Gareth. Il nostro esperto ci parlerà delle ultime notizie provenienti dall'Inghilterra e dalla massima serie calcistica britannica, la Premier. A te la parola, Gareth.

Before Christmas the Premier League was shaping up to be one of the most competitive seasons at the top of the table for a very long time. It looked as if Manchester United, Liverpool and Chelsea were all going to be challenging for the title at the end of the season and Aston Villa were well placed to mount a title bid themselves. Things changed though and it now looks as if Manchester United have all but wrapped the league up, with Liverpool and Chelsea losing a lot of ground.

The bottom of the table looks a little more interesting though and there is still betting to be done on who will face the drop. West Bromwich Albion look like they’ve pretty much gone, they’re four points adrift of safety and their performances have been pretty poor to say the least. Aside from West Brom it could be any other two from a whole host of teams.

Middlesbrough have been shocking lately and I’m not convinced of the quality of their squad. I have no idea how Stewart Downing gets into the England side and he hasn’t been playing well for Boro either lately. They upset the sports betting odds this weekend though with a massive win over Liverpool (which all but ended their title aspirations) and it is results like that which can change a team’s season. Boro have a hard run in though, they face Manchester United and Arsenal in their last five games as well as a derby with Newcastle United.

Stoke City, another newly promoted team, have been grinding out results but they’re still in the thick of it. Their home form is brilliant and they’ve taken down Arsenal and Aston Villa at the Britannia Stadium but their away form is shocking. Stoke are still yet to record an away win and if they can pick up their form away from home they should be able to stay up.

Blackburn Rovers have flourished under new boss Sam Allardyce but it will still be a massive job to keep them in the league. I’ve still not been convinced by their performances but they are picking up points now and in truth their squad probably has more quality than the rest of the teams at the bottom. In Roque Santa Cruz they have one of the best strikers in the league and his goals should keep them in the division.

Hull City enjoyed a fantastic start to the season but they’re in free fall now. I just can’t see them picking up enough points to survive in their last eleven games even though they’re still three points out of the relegation places. They bought Jimmy Bullard in January but he played just 45 minutes before he was ruled out for the rest of the season with a knee injury and that was a massive blow.

Portsmouth, Newcastle United and Tottenham Hotspur are still not out of it but I would be very surprised if any of these teams were relegated. At a push Sunderland are still not out of danger but with 31 points they should have enough points on the board by the end of the year to stay up. The battle for the title may have been all but decided but the relegation issue is wide open and I don’t think we’ll know who is going down until the last day of the season.

Read More

Elenco blog personale