Menu Orizzontale

Calcio, Serie A: Di Natale torna in azzurro dopo l'infortunio: "E' una rivincita nei confronti del destino". Convocato anche Pepe

Tornerà a volare anche in Nazionale?Una bella soddisfazione per uno dei giocatori più talentuosi della Serie A di Calcio. La conferma, soprattutto, di una stima e una fiducia, da parte di Marcello Lippi, che non è scemata neanche durante l'assenza forzata del fantasista dai campi di gioco per il grave infortunio al ginocchio rimediato in campionato. Ora, a far tornare il sorriso è arrivata la convocazione in azzurro e il bianconero Antonio Di Natale non sta nella pelle dalla gioia: "È un onore per me ritornare là dove avevo lasciato, sono felicissimo".

Il numero dieci dell'Udinese non nasconde la felicità per aver ricevuto la "telefonata" dal selezionatore della Nazionale italiana: "È una rivincita nei confronti del destino. Sono contento di esserci, anche per quanto ho dovuto sopportare in questi ultimi mesi lontano dal campo". Sensazioni simili anche per l'altro friulano della compagnia, Simone Pepe, che ritorna in Nazionale dopo le deludenti prestazioni della Confederation Cup sudafricana: "Per me è una riconferma e una grande iniezione di entusiasmo anche in considerazione del fatto che ho cominciato più tardi la preparazione e ancora non sono brillante come i miei compagni". Poi l'attaccante, compagno di squadra di "Totò" nella Serie A di Calcio, con la maglia della società friulana, svela le carte in ottica Mondiale (ricordiamo che la competizione ci sarà la prossima estate): "Avere la possibilità di partecipare ad una Coppa del Mondo è un obiettivo per cui vale la pena lottare e insistere forte. Io ci credo, perciò meglio farò nell'Udinese e più facile sarà far parte di quel gruppo".
Read More

Calcio, squadre: L'Inter perde ma Mourinho è soddisfatto: "A loro la Coppa, a noi il futuro

Mourinho fiducioso nonostante la sconfittaNon si smentisce mai. Anche dopo una sconfitta, rimane sempre "Special" nelle dichiarazioni rilasciate alla stampa. Nella prima sfida importante tra due squadre di calcio della Serie A, a trionfare sono i capitolini. L'Inter perde la Supercoppa, primo trofeo della stagione, nella sfida pechinese contro la Lazio, ma Mourinho a dispetto di tutti applaude la squadra e ha fiducia piena nei ragazzi in vista dei prossimi impegni: "Loro hanno la gioia della vittoria, noi la tranquillità di avere un futuro - ha detto il tecnico portoghese - Sono molto soddisfatto della prova dei miei, di un nuovo gioco che sta nascendo, ma ovviamente non posso essere contento del risultato: poteva finire 3-1 per noi. Prima del loro vantaggio, infatti, abbiamo avuto 12, 14 situazioni da gol".

Fatto sta che ha ragione sempre chi la butta dentro e i biancocelesti, con una prova ordinata e grintosa hanno trovato la via del gol due volte, una in più degli avversari, sfortunati ed imprecisi in entrambe le frazioni di gioco. L'Inter può dunque recriminare per le numerose occasioni sciupate, soprattutto sullo zero a zero, ma a parte la vivacità di Eto'o e la buona prova di Lucio in difesa, non ha mai dato l'impressione di aver formato un gruppo già affiatato, al contrario dei romani. Nonostante ciò, Josè Mourinho è soddisfatto della prestazione offerta dai suoi giocatori e al termine della partita si dice fiducioso, in vista della stagione di una delle squadre di calcio candidate alla vittoria finale, forse la principale: "Loro hanno passato i minuti di gioco in difesa e hanno avuto la fortuna dalla loro parte, poi hanno giocato negli ultimi minuti - ha proseguito l'allenatore interista- Anche il pubblico non ha gradito, ma questo è il calcio. Tutti hanno dato il massimo e, ripeto, ho la soddisfazione di avere una squadra e di avere futuro". In casa nerazzurra intanto parlano di 'beffa': nella cronaca della partita riportata sul sito ufficiale, infatti, si legge che "l'1-0 è firmato da Matuzalem o meglio dal suo braccio sinistro". Forse Mourinho, prima di dare dei giudizi, dovrebbe rivedere il gol ed accorgersi che, anche se davvero fortunosa, la rete dell'uno a zero laziale è siglata di faccia e non di braccio. Ma lui è special anche per questo...
Read More

(video gol) Calcio, risultati: Eto'o non basta. Il primo "titulo" va alla Lazio


(Inter-Lazio 1-2. Matuzalem, Rocchi, Eto'o)

Il primo "titulo" della stagione 2009/2010 va alla sorprendente Lazio di Ballardini. La squadra biancoceleste sconfigge, per due a uno, nella bellissima cornice pechinese del "Nido d'Uccello", l'Inter di Mourinho e conquista la Supercoppa di Lega. Subito risultati di calcio importanti per il neotecnico degli aquilotti, vittorioso sul più titolato coach portoghese. Tante le stelle in campo, nella formazione nerazzurra, ma a sorridere, alla fine dell'incontro (ben diretto da Morganti di Ascoli Piceno) sono gli "operai" e i faticatori della Lazio, trascinati da un Rocchi titolare (Cruz va in panchina) subito protagonista con un gol spettacolare (stop di spalla in corsa e pallonetto su Julio Cesar) e più attivo del funambolico Zarate, apparso ancora in ritardo di condizione. Quella del centravanti è la rete del due a zero, che segue la marcatura fortunosa messa a segno dal brasiliano Matuzalem (ribattuta di "faccia" sulla respinta dell'estremo difensore brasiliano) e che sembra, soprattutto, chiudere il match. Ma l'Inter non ci sta e, dopo aver sprecato alcune ghiotte occasioni, accorcia le distanze con la prima gemma del camerunense Eto'o, tra i più brillanti nella squadra nerazzurra, in rete dopo aver fallito però una clamorosa opportunità sullo zero a zero (ruba palla sul retropassaggio corto di Diakitè, ma si defila troppo e, dopo aver dribblato Muslera in uscita, spara fuori a porta ormai sguarnita). Nerazzurri in forcing, nel finale, e Lazio in difficoltà. Il pareggio arriva addirittura, con l'argentino Milito, ma Eto'o è in netta posizione irregolare e, sulla traiettoria del pallone che finisce in rete. Morganti annulla, giustamente. Nel finale non accade più molto e, nonostante i cinque minuti di recupero, l'Inter e Mourinho devono arrendere al primo verdetto stagionale. La Supercoppa Italiana finisce nella bacheca della Lazio, i primi risultati di calcio importanti parlano biancoceleste.

RISULTATI DI CALCIO
INTER-LAZIO 1-2 (primo tempo 0-0)
INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Chivu, Zanetti; Muntari (39'st Suazo), Cambiasso, Motta (25'st Balotelli); Stankovic (25'st Vieira); Etò'o, Milito. (Toldo, Cordoba, Santon, Quaresma, Mancini). All: Mourinho.
LAZIO (4-3-1-2): Muslera; Lichtsteiner, Diakite, Siviglia, Kolarov; Brocchi, Baronio (8'st Dabo), Mauri; Matuzalem (36'st Cribari); Rocchi (27'st Cruz), Zarate. (Bizzarri, Radu, Eliseu, Foggia). All. Ballardini.
ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno.
MARCATORI: Matuzalem al 18', Rocchi al 21', Etò'o al 33' s.t.
Read More

Elenco blog personale