Menu Orizzontale

Calcio, Premier League: Mancini non si nasconde: "Puntiamo al titolo"

Mancini-CityE' già "Mancio Style". Questo Manchester City ha già assunto la forma e i connotati del suo allenatore, l'ex interista Roberto Mancini. Una squadra pratica, cinico e vincente, e i risultati di Premier League, per ora, parlano chiaro. Due successi consecutivi - 2 a 0 in casa con lo Stoke City e 3 a 0 sul campo del Wolwerhampton - cinque gol segnati e zero subiti. Anche se è presto, la domanda è lecita: Può arrivare in alto questo club? Per il tecnico jesino la risposta è "yes".

"La squadra è più forte di quanto pensassi. Se possiamo vincere la Premier? Tutto è possibile". Nonostante il tempo trascorso sia ancora poco (180 minuti), Roberto Mancini non si nasconde e anzi rilancia le azioni del Manchester City nella Premier League. L'ottimo risultato ottenuto in esterna, sul campo del Wolves e il Chelsea che vince ma con grande fatica, permettono di pensare in grande. Ogni risultato è possibile: "Abbiamo altre 18 partite, quindi è possibile - afferma Mancini - Se giochiamo in questo modo e rimaniamo concentrati è possibile. Penso che abbiamo una buona squadra e se giochiamo bene possiamo arrivare almeno tra le prime quattro."
Read More

Calcio, Ovrebo lascia il fischietto per la croce. Adesso è Padre Knut

Ovrebo-frateClamoroso Ovrebo. L'arbitro norvegese, protagonista di clamorosi svarioni nella semifinale di Champions del 2009, tra Chelsea e Barcellona, lascia i campi da calcio e si fa frate. No, non è uno scherzo. Ora non è più Tom Henning Ovrebo ma "Padre Knut". Strano ma vero.

I peccati commessi da direttore di gara, evidentemente, sono stati così forti che lo hanno costretto a pentirsi e a rifugiarsi tra le braccia della Chiesa, nel tentativo di ritrovare la pace interiore perduta nella notte londinese. Il fischietto norvegese, dunque, prende i voti e rimette fischietto e cartellino alla federazione, abbandonando la professione di arbitro di calcio. Decisivo, in sostanza, quell'arbitraggio completamente sbagliato nella semifinale di Champions League. Quando, in maniera disastrosa, incise sul risultato finale, negando due rigori al Chelsea, non espellendo Abidal, e facendo letteralmente infuriare Drogba, poi "cacciato" via dal campo di gioco (e squalificato per ben tre gare). Ora, Padre Knut ha voglia di ritrovare la serenità e la pace persa in quella serata. Una storia veramente clamorosa...
Read More

Elenco blog personale