Menu Orizzontale

(video gol) Calcio, risultati: la Juventus pareggia col Vicenza. Amauri espulso dopo 18 minuti


(Juventus-Vicenza 1-1)

Altri risultati di calcio non particolarmente incoraggianti per la Juventus che chiude il ritiro di Pinzolo pareggiando 1-1 contro il Vicenza al Briamasco di Trento.

E' pur vero che ancora si trattano di gare amichevoli, e soprattutto di sgambate nelle quali ricominciare a correre, oliare i meccanismi e trovare l'amalgama in vista delle gare che contano. E vero anche che i carichi di lavoro si fanno sentire e i riflessi si appannano più velocemente. E' vero tutto, ma il pari a fatica contro i veneti, secondo consecutivo dopo quello rimediato contro il Nancy, nel "Platini day", deve far riflettere. Nessun allarmismo, ma comunque occorre lavorare duro, ancor di più di quanto fatto nei giorni di ritiro. Nello specifico i risultati di calcio sono stati condizionati anche dall'espulsione di Amauri dopo 18 minuti. Il brasiliano commette un fallaccio su Di Cesare, inseguito e colpito alle spalle. La compagine veneta ne approfitta e passa in vantaggio con Misuraca nel primo tempo. Poi nella ripresa, la riscossa juventina si concretizza nel rigore, trasformato con freddezza dal francesce Trezeguet alla mezz'ora (seconda rete dopo quella messa a segno contro la Cisco Roma). Del Piero ha colpito una traversa su punizione. Per l'occasione, Ferrara ha escluso solamente Iaquinta, rimasto precauzionalmente a riposo, mentre gli altri sono tutti scesi in campo. Buffon in porta, Cannavaro e Chiellini dietro con Grygera e Molinaro esterni bassi. Marchisio e Camoranesi a centrocampo con il confermato Tiago. Del Piero trequartista, dietro a Trezeguet e Amauri la cui partita è durata davvero poco.
Read More

Calcio, Serie A: Cobolli Gigli annuncia cessioni: "Ora è il momento di fare cassa"

Cobolli Gigli annuncia partenze in casa juventinaDopo i grandi colpi messi a segno, adesso è tempo di pensare a sfoltire la rosa e, soprattutto, a recuperare qualche liquido prima della partenza della nuova stagione della Serie A di Calcio. Sono stati circa 50 i milioni spesi dalla Juventus per portare a Torino, a disposizione di Ciro Ferrara, due giocatori di grande talento e bravura: Felipe Melo dalla Fiorentina e Diego dal Werder Brema. Tanti soldi, ma ben spesi per questi due brasiliani. Ora, però, come annuncia lo stesso Cobolli Gigli è il momento di pensare a recuperare un pò di argent: "Adesso abbiamo l'obiettivo di vendere giocatori".

Il presidente della Juventus, al suo arrivo in Lega calcio fa il punto della situazione sul mercato bianconero e annuncia qualche partenza. La Serie A di Calcio partirà tra un mesetto. L'imperativo è ora diminuire gli effettivi: "In questo momento pensiamo a vendere, abbiamo bisogno di fare cassa" - ha detto il numero uno bianconero, che pensa "principalmente a Poulsen". E' il danese, dunque, l'indiziato numero uno per quanto riguarda i giocatori destinati a lasciare la squadra bianconera. Ma il presidente della Juve non ha parlato solamente di mercato. In relazione alle contestazioni di parte della tifoseria bianconera contro Fabio Cannavaro, ha espressamente detto: "Farà buone cose nella Juve e i tifosi si dimenticheranno dei problemi del passato. E comunque si tratta di una frangia minoritaria".
Read More

Calcio, risultati: Real Madrid-Shamrock Rovers 1-0. Ronaldo imballato, decide Benzema

Benzema, bell'esordioAnche il Real è, dunque, sceso in campo, per la prima sgambata stagionale e i risultati di calcio parlano chiaro. Uno striminzito uno a zero contro i mediocri irlandesi. In attesa che il fuoriclasse brasiliano Kakà raggiunga i suoi nuovi compagni, e soprattutto che Cristiano Ronaldo si scrolli di dosso il peso dei 94 milioni di euro pagati da Florentino Perez, la scena della prima uscita stagionale dei blancos è dominata dal franco-algerino Karim Benzema: è sua la rete che regala la vittoria alle merengues nell'amichevole contro gli irlandesi dello Shamrock Rovers.

Non è stato, sicuramente, un esordio positivissimo per il forte team spagnolo, guidato in panchina dal neotecnico Manuel Pellegrini. Risultati di calcio a parte, la squadra è apparsa molle e sulle gambe (la preparazione il carico di lavoro è chiaramente pesante e le prime amichevoli ne risentono, ndr). 4-2-3-1 lo schema di gioco: davanti a Dudek, la linea difensiva a quattro era formata da Torres, Pepe, Metzelder e Marcelo, con Diarra e Gago a blindare il centrocampo, dietro al tridente Cristiano Ronaldo-Higuain-Guti disegnato alle spalle di capitan Raul. Ma gli applausi sono stati tutti per Benzema che, partito dalla panchina, è entrato e ha deciso il match. L'ex centravanti del Lione, con la maglia numero 19 (appartenuta lo scorso anno a Huntelaar) ha risolto il match e ha anche sfiorato la rete in un'altra occasione, colpendo il palo. Il portoghese Cristiano Ronaldo, Pallone d'Oro in carica, e super acquisto della storia del Real e del calcio mondiale, schierato nel primo tempo, ha giocato sulla destra, ma e' apparso ancora imballato per i pesanti carichi di lavoro degli ultimi giorni e non ha offerto i suoi soliti numeri al pubblico presente. Ma avrà sicuramente modo di rifarsi...
Read More

Elenco blog personale