Menu Orizzontale

(video gol) Calcio, Serie A: Lazio-Juventus 0-2. Caceres apre, Trezeguet chiude. Bianconeri in vetta


(video gol 0-1. Caceres)


(video gol 0-2. Trezeguet)

Olimpico portafortuna per la Juventus di Ciro Ferrara che vola in testa alla classifica con nove punti, frutto di tre successi nei primi tre appuntamenti della Serie A di Calcio. E' una Juve non esaltante ma vincente, il dna dei bianconeri non mente. Dopo aver battuto la Roma, nella seconda giornata della Serie A, si ripete ieri sera contro la Lazio di Ballardini, sconfitta per due gol a zero. Ma non è stato facile domare i biancocelesti, grintosi e dinamici, ordinati tatticamente (va dato merito al neo tecnico Ballardini) ma poco pericolosi in attacco per colpa di assenze illustri (Zarate e Rocchi). In più, dobbiamo anche mettere in evidenza che nella prima frazione la Lazio era andata in gol, con Mauri, ma l'arbitro Gervasoni (definito come uno tra i più promettenti della classe arbitrale della Serie A) aveva deciso di annullare il gol per un presunto fallo di Cruz su Legrottaglie. Le immagini video hanno dimostrato il contrario (era gol regolare). Insomma, c'è da recriminare in casa dei biancocelesti per una sconfitta amara (la prima in questo campionato di Serie A) vista la prestazione e visti alcuni episodi che potevano essere giudicati diversamente. Passata la sfuriata laziale, grazie anche ad un Buffon sempre determinante (paratona sul bolide di Kolarov), la Juve va in gol, anche senza il fuoriclasse portoghese, Diego, costretto ad uscire al 45' per infortunio (si parla, comunque, di una contrattura, risolvibile in due settimane). Il gol che sblocca la situazione arriva al 74' ed è messo a segno da Caceres. L'argentino colpisce in maniera perfetta, in diagonale, una palla vagante in area e fa secco il portiere biancoceleste. la Lazio si scioglie e in pieno recupero, timbra il cartellino anche Trezeguet (in ombra per gran parte del match). Il francese riprende la sfera dopo una gran parata di Muslera sullo "scorpione" di Amauri e, nonostante una conclusione non perfetta, realizza il gol che chiude il match. La Juve c'è, la Lazio pure ma in testa alla Serie A di Calcio c'è la corazzata di Ciro Ferrara.
Read More

(video) Calcio, Serie A: Livorno-Milan 0-0. Al Picchi zero gol e poche emozioni. Traversa di Pirlo

Livorno-MilanNessun gol, una traversa e poche altre occasioni. E' una breve ma esaustiva analisi del primo anticipo valido per la terza giornata nella Serie A di Calcio. All'"Armando Picchi" di Livorno, fortino amaranto, finisce zero a zero tra i ragazzi del duo Russo-Ruotolo e il Milan del brasiliano Leonardo.

Un risultato, che per quanto riguarda i diavoli di Milano, sicuramente fa poco morale dopo la batosta rimediata nel derby e, inoltre, non smuove di tanto la classifica. Prova opaca, soprattutto nel primo tempo, della squadra rossonera che concede a Lucarelli due nitide occasioni da gol (fallite clamorosamente dal centravanti amaranto) prima di andare vicino al gol del vantaggio con Pato. Nella ripresa, Leonardo cambia: dentro Pirlo e Inzaghi al posto degli spenti Ronaldinho e Huntelaar, e la musica sembra cambiare. Il gioco è più fluido, la pressione sulla difesa livornese aumenta, e il centrocampista della Nazionale, tra i migliori in Serie A è sfortunato quando con una gran conclusione colpisce la traversa interna. Ma poi il Milan scompare di nuovo e non succede più nulla. Ronaldinho tra i peggiori in campo (mai vicino al gol) insieme al deludente Huntelaar (che aveva chiesto a gran voce il posto da titolare in Serie A e non è riuscito quasi mai ad andare vicino al gol). Per i livornesi, fallisce il colpaccio a causa della mira imprecisa del bomber Lucarelli e di un Tavano in giornata no. Buonissima, invece, la partita di Candreva, piede delicato e tanta corsa al servizio della squadra neopromossa in Serie A. Insomma, Milan in costruzione ancora, che sale a quota quattro punti in classifica nella Serie A di Calcio, mentre il Livorno si porta a quota due e rimanda l'appuntamento con la prima vittoria in campionato. Stasera alle 20. 45 a Roma si affronteranno Lazio e Juventus (speriamo di vedere qualche emozione e gol in più): le protagoniste di questo secondo anticipo guidano la classifica con sei punti insieme a Genoa e Sampdoria.
Read More

Calcio, Serie A: Ranieri suona la carica: "La Roma vuole cambiare pagina"

Ranieri indica la stradaTorna la Serie A di Calcio. Chiusa la parentesi "mondiale", con gli impegni sostenuti (due vittorie, contro Bulgaria e Georgia, entrambe ottenute per due gol a zero) dalla Nazionale di Marcello Lippi, si torna a parlare di campionato di Serie A. La Roma sarà di scena a Siena, contro i toscani allenati da Giampaolo. Dopo due sconfitte consecutive, c'è voglia di riscatto e di voltare pagina completamente. Claudio Ranieri è pronto per l'esordio nella Serie A sulla panchina della Roma e con grande energia carica il gruppo: "Voglio una squadra corta e compatta, i ragazzi hanno voglia di voltare pagina - ha detto - C'è bisogno di parlare poco e di lavorare tanto per tornare a vedere la squadra di 14 mesi fa".

Spalletti è già un ricordo. Un bellissimo ricordo. Ora, però, occorre pensare al presente. C'è voglia di fare gol in tutti i sensi. C'è voglia di riemergere da quel desolante zero in classifica, marchiato nella classifica della Serie A di Calcio, c'è voglia di riscatto dopo le ultime prestazioni. C'è voglia, soprattutto, di tornare ad assaporare il gusto della vittoria e dei tre punti (magari con una grande prestazione difensiva e zero gol subiti). Magari con un gol del capitano, Francesco Totti, che è pronto a guidare la nuova Roma di Claudio Ranieri. Formazione top secret, l'unica cosa certa è chi difenderà i pali della porta giallorossa: "In porta giocherà Julio Sergio. Bogdan Lobont sta facendo passi da gigante, verrà con noi per sentire lo spogliatoio, ma ancora non è pronto per esordire in Serie A". Fiducia dunque a Bertagnoli che, nonostante i tre gol subiti nel match con la Juventus, ultima gara allenata in Serie A con la Roma dall'ex Spalletti, si era comportato egregiamente. Infine, una battuta del mister sul contratto di Totti: "Ha lavorato e l'ha meritato". Siamo completamente d'accordo...
Read More

Elenco blog personale