Menu Orizzontale

Calcio, squadre: Stasera a San Siro il Trofeo Berlusconi. Il Milan sfida la Juve

Stasera serata di gala a Milano. San Siro si veste a festa per il consueto appuntamento di prestigio dell'estate: il Trofeo "Luigi Berlusconi", che precede l'inizio del campionato di Serie A. Alle 20 e 45, in uno stadio che, per la prima volta, in questa nuova stagione, abbraccerà il Milan del neotecnico brasiliano Leonardo, sarà battaglia tra i rossoneri e la Juventus di Ciro Ferrara, già incontrata nel Trofeo Tim.

Le due titolate squadre di calcio sono reduci da un precampionato decisamente diverso. I bianconeri sono già in forma, a pochi giorni dall'inizio delle gare ufficiali, mentre il club rossonero fatica moltissimo nel riuscire a trovare una propria identità e ha rimediato anche qualche brutta figura. L'obiettivo fondamentale, dunque, per potersi rilanciare in Italia e in Europa è quello di guardare tutti dalla stessa parte. "Trovare un obiettivo comune". E' questa l'opinione del tecnico dei rossoneri, Leonardo, a poche ore dalla manifestazione di grande spettacolo ed importanza che vedrà, tra gli ospiti, anche il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, il quale, secondo quanto si apprende, ha interrotto il soggiorno a Villa Certosa per partecipare, come da tradizione, all'annuale appuntamento calcistico. Passando ai protagonisti del match, c'è attesa per vedere se Ronaldinho (sul quale punta moltissimo Leonardo e lo stesso presidente milanista) riuscirà ad uscire dal tunnel buio nel quale è entrato (a Pescara è stato fischiato e criticato moltissimo dai tifosi rossoneri), in queste deludenti amichevoli di precampionato. C'è attesa anche per capire se questa Juventus fa davvero sul serio e, a sentire Ferrara pare proprio di si ("'E' un'amichevole ormai tradizionale che si gioca in un palcoscenico spettacolare dove tra l'altro abbiamo sempre fatto grandi partite. E' una partita che e' sempre meglio vincere, come peraltro tutte le sfide, dalle amichevoli alle gare ufficiali, perche' lo spirito deve essere questo. Partecipare non basta, bisogna vincere sempre e per questo anche a livello di obiettivi non facciamo graduatorie, ma lottiamo su tutti i fronti''). Staremo a vedere...Intanto, anche i bookmakers danno favoriti i zebrati. Anche se si tratta di un incontro dall'esito piuttosto scontato i quotisti dedicano maggior margine di vittoria alla Juventus. Anche se si tratta di un incontro dall'esito piuttosto scontato i quotisti dedicano maggior margine di vittoria alla Juventus: si va infatti dal 2.67 per la vittoria del Milan proposto da Betmatch, al 2.69 offerto invece da Misterbet. Discorso diverso per i bianconeri, favoriti a 2.47 per Betmatch e a 2.49 per Misterbet. Cambiano le quote per 105 Game che vede il segno "1" a 2.65 e il segno "2" a 2.45. Per ora è tutto...Ora spazio ai protagonisti delle due gloriose squadre di calcio e allo spettacolo.
Read More

(video) Calcio, squadre: Boca-River, botte da orbi. E parliamo di giovanili


(La rissa tra le giovanili del Boca e quelle del River)

Una frazione di secondo e la scintilla diventa un fuoco che divampa in tutto il campo a suon di calci e pugni, isterismo e scene degne della miglior boxe. Invece, si tratta di calcio e, soprattutto, di un episodio che ha coinvolto ragazzetti di 14 anni. I protagonisti dell'incontro tra il Boca e il River (campionato giovanile), le due squadre di calcio più importanti d'Argentina, improvvisamente, accecati dal furore "agonistico e da raptus di follia pura, danno vita ad una rissa di proporzioni gigantesce che coinvolge anche il tecnico dei gialloblu Pompei, il quale sarà espulso dal direttore di gara insieme ad altri sette calciatori. La classica sudamericana finisce dunque in rissa anche quando si tratta di "sbarbatelli", ma dal sangue caldissimo. Basta il fischio dell'arbitro che assegna un rigore per scatenare il putiferio tra i componenti delle due squadre di calcio, acerrime rivali sia tra i giovani che tra i "vecchietti". Il campo diventa un'arena nella quale i piccoli gladiatori si affrontano senza esclusione di colpi (c'è anche chi tenta di dileguarsi per evitare un occhio pisto). Fra i protagonisti della vicenda, anche Giovanni Simeone, figlio dell'ex interista Diego, oggi allenatore del San Lorenzo, e della ex modella Carolina Baldini, in tribuna ad assistere al match. E' stato un bell'incontro di boxe, ma ai punti non ha vinto nessuno...
Read More

Elenco blog personale