Menu Orizzontale

(video gol) Serie A: Udinese-Milan 2-1. Friulani incontenibili. Rossoneri ko. Per l'Inter è il 17° scudetto!


(Udinese-Milan 1-0. D'Agostino su calcio di rigore)


(2-0. Zapata da pochi passi, sull'angolo di D'Agostino, il migliore in campo)


(2-1. Ambrosini)

UDINESE: Handanovic; Isla, Zapata, Felipe, Pasquale; Inler, D'Agostino, Asamoah; Pepe (44'st Lukovic), Quagliarella, Floro Flores (25'st Sanchez). A disp.: Belardi, Zimling, Domizzi, Tissone, Obodo. All.: Marino.
MILAN: Dida; Zambrotta, Senderos, Maldini, Jankulovski; Flamini (1'st Inzaghi), Pirlo, Ambrosini; Seedorf (15'st Ronaldinho); Kakà, Pato (25'st Shevchenko). A disp.: Kalac, Mattioni, Darmian, Antonini, Gattuso. All.: Ancelotti.
ARBITRO: Rizzoli di Bologna.
MARCATORI: 31'pt D'Agostino su rig., 5'st Zapata (U), 46'st Ambrosini (M).
Read More

(video gol) Serie A: Roma-Catania 4-3. Festival del gol all'Olimpico tra i fischi del pubblico. La spuntano i giallorossi a tempo scaduto


(Roma-Catania 1-0. Perrotta)


(1-1. Tedesco)



(2-1. Vucinic)


(3-1. Perrotta)


(3-2. Mascara)


(3-3 Morimoto)


(4-3. Panucci)

ROMA (4-3-1-2) - Arthur; Cassetti, Panucci, Mexes, Riise; Brighi (75' Taddei), De Rossi, Perrotta (dall'85' Montella); Pizarro; Vucinic (68' Menez), Totti. All.: Luciano Spalletti. CATANIA (4-3-1-2) - Kosicky; Silvestre, Terlizzi (dall'84' Silvestri), Stovini (dal 46' Izco), Capuano; Biagianti, Tedesco, Sciacca (46' Llama); Mascara; Morimoto, Martinez. Allenatore: Walter Zenga. Arbitro: Gabriele Gava di Conegliano Veneto.
Marcatori: 13' e 31' Perrotta (R); 15' Tedesco (C); 17' Vucinic (R); 47' Mascara; 72' Morimoto (C); 91' Panucci (R).
Read More

(video) Manchester-Arsenal 0-0. Dominio Red Devils in Premier. Sono loro i Campioni. Ora via all'operazione Champions


(I festeggiamenti del Manchester United campione della Premier League 2008-2009)



(Manchester United-Arsenal 0-0)

Manchester United (4-3-3): Van der Sar; O'Shea, Vidic, Evans, Evra; Fletcher, Carrick, Giggs; C.Ronaldo, Rooney (47'st Anderson), Tevez (21'st Park). A disp.: Kuszczak, Neville, Rafael Da Silva, Anderson, Park, Scholes, Berbatov. All.: Ferguson.
Arsenal (4-5-1): Fabianski; Sagna, Touré, Song, Gibbs (32'st Ebouè); Arshavin (24'st Walcott), Denilson, Diaby, Fabregas, Nasri (24'st Bendtner); Van Persie. A disp.: Mannone, Silvestre, Ramsey, Vela. All.: Wenger.
Arbitro: Dean
Ammoniti: Van Persie (A), Arshavin (A); Fabregas (A), Nasri (A), Song (A)

Bastava un punto per poter festeggiare e così è stato (godetevi il video). Il Manchester pareggia per zero a zero con i Gunners e ottiene, per il terzo anno consecutivo, il titolo di campione della Premier League. L'Arsenal, fuori da qualsiasi lotta, sia per il campionato che per trofei europei, ha giocato senza pensieri, cercando di mettere il bastone tra le ruote di un ingranaggio che si è rivelato perfetto come al solito. Ferguson e i Red Devils sono le componenti di un meccanismo oliato, di una squadra nata per dominare e vincere. E' il diciottesimo titolo dei rossi di Manchester, l'unidicesimo dell'era Ferguson, il terzo, come abbiamo già detto in precedenza, conquistato di fila. Ma, soprattutto, è il quarto titolo stagionale dei Red Devils, in attesa della finale di Champions League che potrebbe essere la chicca finale di un'annata pazzesca. La finale, che vedrà i ragazzi di Sir Alex opposti ai fortissimi catalani di Guardiola, (in programma a Roma il prossimo 27 maggio prossimo), potrebbe iscrivere il 2008-09 come una delle stagioni più gloriose di sempre nella storia del Manchester United.
Read More

Calcio, Maldini fa 900. Udine nel destino del campione rossonero

Paolo Maldini fa 900 gare con il Milan900 gare ufficiali con la maglia del Milan. Un traguardo pazzesco e di grande prestigio, che il grande difensore, capitano, e vera e propria bandiera rossonera, Paolo Maldini festeggerà stasera nel match contro l'Udinese. Il destino vuole che questo grande campione, quasi 41enne (li compirà il 26 giugno prossimo) arrivi al fantastico traguardo in uno stadio che ha rappresentato molto nella sua carriera agonistica. Parliamo del Friuli, dove in casa dei bianconeri di Marino, il capitano del Milan stasera scenderà in campo nel secondo posticipo del sabato calcistico.

Perchè il Friuli è così importante? Innanzitutto è l'impianto nel quale ha esordito in serie A, il 20 gennaio 1985: Liedholm lo fece entrare a inizio ripresa al posto di Battistini. Poi, sempre contro l'Udinese, venti anni dopo, esattamente il 16 gennaio 2005, ha festeggiato i 20 anni di carriera: a San Siro il match finì 3-1 per i rossoneri. Il 20 gennaio 2008 ha sfiorato di vivere un'altra giornata storica. A Udine avrebbe potuto brindare ai 23 anni esatti di carriera, ma una banalissima influenza gli impedì di scendere in campo. festeggiamo, con grande gioia, un campione e un capitano vero che ha vinto tutto con la maglia rossonera. 7 scudetti, 5 Coppe dei Campioni/Champions League, 2 Coppe Intercontinentali, 5 Supercoppe europee, una Coppa Italia, 5 Supercoppe Italiane, un Mondiale per Club. Anche 33 reti segnate in 899 gare ufficiali. Ecco la carriera di Paolo Maldini, di uno che rimarrà per sempre nella storia del Milan e del calcio italiano.
Read More

Elenco blog personale