Menu Orizzontale

Calcio, Serie A: Ferrara passa al contrattacco: "Se Mourinho non è pirla, io non sono fesso"

Ferrara passa al contrattaccoE' stato in silenzio. Ha incassato gli attacchi, le punzecchiature, i colpetti di Mourinho, di un collega che non ha mai perso occasione per tirare in ballo il tecnico rivale. Ma quando è troppo è troppo. E, alla vigilia del delicato match di Serie A, che vedrà i bianconeri di scena al Barbera contro il Palermo di Zenga, il buon Ciro Ferrara rompe il silenzio e passa al contrattacco: "Gradirei che la sfida tra Inter e Juve restasse sul campo - ha spiegato in conferenza stampa - Se Mourinho non è un pirla, io non sono un fesso".

Poche parole, ma di grande significato, quelle rilasciate del bianconero. Ma Ciro non si è fermato qui. Infatti, dopo l'ennesima insinuazione di Mourinho sui commenti della critica al pareggio della Juve contro il Bayern, il mister della Juventus ha deciso di rispondere: "Il punto di Monaco è importante. Non mi sembra sia stato enfatizzato come un capolavoro. Ognuno dovrebbe guardarsi di più in casa propria. Mourinho ogni settimana ha un pensiero per la Juve. Le critiche nei confronti di una pareggio ci possono stare, siamo nella stessa situazione e mi farebbe piacere che non venisse tirata sempre la Juve in mezzo". La risposta di Ciro è dunque arrivata. Polemica che proseguirà o chiudiamo qui e lasciamo spazio al campo?
Read More

Calcio, Serie A: Di Natale sfida l'Inter. Ma Mourinho recupera il "Principe" Milito

Di natale all'esame InterStasera a San Siro sarà grande calcio. L'Inter scende in campo nell'anticipo serale di Serie A, contro l'Udinese di Marino, un'avversaria molto insidiosa guidata da un Di Natale in forma strepitosa e autore di un inizio stagione a dir poco fantastico. Mourinho avrà i suoi problemi per fermare il bianconero, ma può contare su un recupero fondamentale: il "Principe" Diego Milito.

8 gol in sei gare di campionato, applausi a questo attaccante di livello assoluto. "Totò" Di Natale sta davvero entusiasmando per le sue giocate. Inevitabili dunque i paragoni con bomber del recente passato, come Gabriel Omar Batistuta: "O anche Montella - corregge l'attaccante napoletano a 'TuttoSport' -, Da sempre mi ha fatto impazzire questo attaccante". E anche Totò per certi versi è "l'aeroplano" che sta facendo volare l'Udinese: "Prima arriviamo alla soglia dei 40 punti, poi vediamo per l'Europa League. Anche un posticino in Champions non dispiacerebbe, non mi tirereri certo indietro...", ha aggiunto. Stasera però, a Milano contro l'Inter non sarà facile, e davanti avrà un grande portiere da superare: "Julio Cesar è davvero un grande, ma io ci proverò a fare goal. Possiamo mettere in difficoltà l'Inter con il nostro gioco, e per loro poi non è mai stato facile batterci". Se Di Natale vuole provarci, il nerazzurro Mourinho vuole fermarlo, ma stasera dovrà fare a meno di una pedina molto importante per quanto riguarda l'assetto difensivo. Out per squalifica il forte terzino brasiliano Maicon, che sarà sostituito da Santon con Chivu dirottato sull'altro lato. Se in difesa mancherà un pezzo da novanta, a rincuorare il portoghese ci pensa il recuperato Diego Milito. Il fuoriclasse argentino (autore finora di 5 gol) è pronto a scendere in campo in una sfida pazzesca con il capocannoniere della Serie A (con otto gol), il napoletano Di Natale. Ne vedremo delle belle...

LE PROBABILI FORMAZIONI:

INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Santon, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti, Cambiasso, Stankovic; Sneijder; Milito, Eto'o. All.: Mourinho. A disposizione: Toldo, Cordoba, Muntari, Vieira, Mancini, Quaresma, Balotelli.
Squalificati: Maicon
Indisponibili: Thiago Motta, Materazzi, Suazo.
UDINESE (4-4-2): Handanovic; Basta, Coda, Domizzi, Lukovic; Lodi, D'Agostino, Inler, Pepe; Floro Flores, Di Natale. A disposizione: Belardi, Felipe, Zapata, Pasquale, Sanchez, Sammarco, Corradi. All.: Marino.
Indisponibili: Asamoah, Obodo, Ferronetti, Isla.
Read More

Elenco blog personale