Menu Orizzontale

Calcio, Risultati Premier League: Mancini torna a sorridere. Bene all'esordio Vieira

Il Manchester City di Mancini torna a sorridere, dopo la sconfitta con l'Hull City. 2 a 0 il risultato finale del match casalingo disputato contro il Bolton. Il che equivale a vittoria e quarto posto in condominio con il Liverpool che, domani, sarà impegnato in casa dei Gunners.

Sono le firme d'autore di Tevez (su rigore) ed Adebayor a regalare il successo casalingo ai Citizens.
Con questo prezioso risultato, i ragazzi di Mancini risollevano immediatamente la testa (erano reduci da due sconfitte nelle ultime tre gare) e, soprattutto, raggiungono il Liverpool al quarto posto nella Premier League.
Ottima prova, all'esordio, dell'ex centrocampista nerazzurro, il francese Vieira (nella foto con la nuova maglia), arrivato da poco alla corte dello sceicco Mansur.
Per quanto riguarda gli altri risultati, vittoria convincente del Fulham, che strapazza per 3 a 0 il Burnley. Finiscono in parità, invece, Portsmouth-Sunderland e Wigan-Stoke City.
Domani, a completamento del turno, il 26°, Red Devils impegnati in casa dell'Aston Villa, mentre il Chelsea di Ancelotti se la dovrà vedere, sempre in esterna, con l'Everton.
Occhi puntati sull'Emirates, dove andrà in scena un caldissimo match tra i ragazzi di Wenger e i rossi di Liverpool.

Ecco i risultati di Premier:
Fulham-Burnley 3-0 ( 23' Murphy (Ful); 31' Elm (Ful); 54' Zamora (Ful)

Manchester City-Bolton 2-0 (31' rig. Tevez (Man); 73' Adebayor (Man)

Portsmouth-Sunderland 1-1 (12' rig. Bent (Sun); 91' Dindane (Por)

Wigan-Stoke City 1-1 (14' Scharner (Wig); 74' Tuncay (Sto)

10/02:
West Ham-Birmingham
Arsenal-Liverpool
Aston Villa-Manchester Utd
Blackburn-Hull
Everton-Chelsea
Wolverhampton-Tottenham

Classifica
Chelsea 58; Manchester Utd 56; Arsenal 49; Liverpool 44; Manchester City 44; Tottenham 43; Aston Villa 41; Birmingham 37; Fulham 34; Everton 32; Stoke City 30; Blackburn 28; Sunderland 26; Wigan 24; Hull 24; Burnley 23; Bolton 22; West Ham 21; Wolverhampton 21; Portsmouth 16

Prossimo turno 20/02/2010
Arsenal-Sunderland; Aston Villa-Burnley; Blackburn-Bolton; Everton-Manchester Utd; Fulham-Birmingham; Manchester City-Liverpool; Portsmouth-Stoke City; West Ham-Hull; Wigan-Tottenham; Wolverhampton-Chelsea
Read More

Calcio, Figc: Stop alle bestemmie, rosso o prova tv per i trasgressori

Rosso o uso della prova tv. Il calcio dice basta alle bestemmie in campo.
Il provvedimento, stabilito alla fine del Consiglio federale, nasce dalla decisone di punire tutti coloro che "esploderanno" in espressioni blasfeme. "La logica - ha spiegato Giancarlo Abete - è quella di migliorare i livelli comportamentali".

Troppe le parolacce, troppe le bestemmie, troppi i comportamenti da stigmatizzare. Per questo ed altro, il calcio italiano impone lo stop ai trasgressori.
Due le misure stabilite sono due: il cartellino rosso in primis, ma anche sanzioni successivamente, grazie all'ausilio della prova Tv che smaschererà i colpevoli sfuggiti ai direttori di gara.
In relazione a questa misura "secondaria", saranno allungati di quattro ore i tempi per l'acquisizione delle immagini, in modo tale da poter certificare il contenuto dei deferimenti.
Ma la stretta della Federazione non riguarda solo i "bestemmiatori". Infatti, tolleranza zero anche contro le scritte sui sottomaglia: in questo caso i giocatori andranno incontro a delle multe.
Read More

Calcio, Viareggio Cup: Rigori fatali per la Roma, passa l'Empoli

viareggio-de rossiAnche il cammino della Roma di Alberto De Rossi (nella foto a lato), alla Viareggio Cup, si ferma agli ottavi, e sempre alla fine della crudele lotteria dei calci di rigore.

Come accaduto, in precedenza, per l'Inter e il Napoli, rispettivamente contro Atalanta e Sassuolo, anche per i capitolini risultano fatali i penalty, dove è decisivo l'errore di Antei. In precedenza anche Citro e Sini avevano dimostrato poco freddezza dagli undici metri.
Non è stata, comunque, una prova esaltante dei giallorossi che hanno fallito alcune occasioni, nella ripresa con Sciarra e Malomo, dopo un primo tempo non particolarmente ricco di emozioni.
L'Empoli va avanti, quindi, aggiungendosi alle altre squadre qualificate (Torino, Juventus, Palermo, Atalanta, Sassuolo, Rappresentativa di Serie D e Fiorentina) per i quarti di finale.

IL TABELLINO:
ROMA:
Pena, Mladen (18'pt De Prosperis), Antei, Malomo, Sini, Citro, Florenzi, Buono, Stoian, Scardina, Sciarra (13'st Djembe). A disp: Santarpia, Frascatore, De Prosperis, Rolli, Cilfone, Alessandrini, Djeme, Montini, Zamblera. All: De Rossi.
EMPOLI: Addario, Mazzanti, Tonelli, Alderotti, Tonnarelli, Signorelli (14'st Crafa), Lo Scicco, Guito, Scichiladze (30'st Castellani), Bucciarelli, Saponara. A disp: Gaffino, Pupeschi, Crafa, Brugman, Menegaz, Bianchi, Castellani, Videtta, Camano. All: Donati.
Read More

Calciomercato, Roma: Ufficiale Cicinho al San Paolo

Cicinho-San PaoloNella Roma di Ranieri che vola in campionato non c'è spazio per Cicinho che, dunque, lascia i giallorossi e torna in patria nelle file del San Paolo.
E' ufficiale l'accordo con i giallorossi per il trasferimento del difensore in Brasile, con la formula del prestito.

Cicinho lascia la Roma, almeno fino a giugno. O meglio al 20 agosto in caso di qualificazione dello storico club brasiliano alla finale della Copa Libertadores.
"Abbiamo raggiunto un accordo, è ufficiale", ha detto il suo agente, Sarti, al portale UOL Esporte, confermando dunque l'esito felice delle trattative.
Il 29enne terzino brasiliano, poco considerato da Ranieri, cercherà dunque di ritagliarsi uno spazio maggiore in Brasile, agli ordini di Ricardo Gomes. Il club di Rosella Sensi pagherà solo una parte dello stipendio di Cicinho.
Read More

Calcio, Viareggio Cup: Risultati Ottavi. Fuori Inter e Milan, colpo Toro. Storico quarto per la Rappresentativa

Grande Toro.
Con un gol di Taraschi, siglato al 33' della ripresa, il Torino di Antonino Asta si permette il lusso di battere addirittura il Milan del capocannoniere Beretta e di volare ai quarti di finale della Viareggio Cup 2010.

Festa grande, dunque, per la formazione granata. L'undici torinese trova il jolly, nel finale di un match sostanzialmente equilibrato, e vola nei quarti, eliminando il Milan, una delle squadre candidate alla vittoria finale del torneo.
Grandi proteste, a fine gara, da parte del ct Stroppa per un rigore negato (trattenuta su Schenetti) ai rossoneri negli ultimi concitati istanti di gara.
Per quanto riguarda gli altri risultati, non finisce di stupire la Rappresentativa di Serie D. I ragazzi di Polverelli battono due a uno, nel finale, il Genoa e conquistano la storica qualificazione ai quarti di finale.
Vola nei quarti anche la Juventus, trascinata da una tripletta dello scatenato Ciro Immobile. L'attaccante di Torre Annunziata, a dispetto del nome, si divincola alla grande tra le maglie della difesa del Cesena e spazza via i romagnoli, sconfitti con il risultato di 3 a 1.
Bene anche la Fiorentina, ma con il brivido dei calci di rigore. In vantaggio per 2 a 0 contro i paraguayani del Nacional (unica formazione straniera presente agli ottavi), grazie alla doppietta di Aya, i toscani si fanno recuperare (Servin e Martinez per gli avversari) e sono costretti ai supplementari. Nulla di fatto, si arriva ai calci di rigore, dove le parate di Seculin (portiere della formazione viola) e la trasformazione decisiva di Acosty spingono i toscani nei quarti.
Lotteria fatale, invece, al Napoli di Faustino che abbandona la manifestazione, a favore del Sassuolo. Ciano recupera lo svantaggio, portando i campani ai supplementari. All'overtime non accade nulla, al contrario dei rigori dove Liccardo sbaglia, ma non Ferreira che trasforma dal dischetto e manda i romagnoli ai quarti.
Va male dal dischetto anche all'Inter, che esce dalla competizione giovanile, a vantaggio dell'Atalanta. 0 a 0 fino all'epilogo dagli undici metri, dove l'hanno spuntata i bergamaschi per 5 a 3. Fuori tutte due le milanesi. Infine, avanti il Palermo, vittorioso sempre ai rigori contro la Reggina.
Alle 17 tocca alla Roma di De Rossi, in campo contro l'Empoli. Vi rimandiamo a dopo per gli aggiornamenti completi e gli accoppiamenti dei quarti di finale.
Read More

Calcio, Scommesse: Gallipoli-Grosseto in procura. Match truccato?

inchiesta-gallipoliLa movimentata Gallipoli-Grosseto, finita con il risultato di 2 a 2 e le dimissioni di Giannini, infuriato contro il patron D'Odorico, finisce in Procura.
La Figc ha aperto, infatti, un fascicolo sull'incontro, per delle "anomalie" sulle tipologie di scommesse che hanno anticipato il verdetto del campo.

"Risultato esatto" e "Risultato finale", queste alcune due categorie, sulle quali poter puntare le proprie scommesse.
Proprio in relazione ad esse, i Monopoli di Stato hanno segnalato alla procura della Figc, un flusso di gioco anomalo, che ha convinto la Federcalcio ad aprire un'inchiesta.
Secondo quanto riferito dai "risk manager" dei bookmaker italiani, le giocate sul 2-2 (che è stato il risultato finale dell'incontro) "sono andate ben oltre un normale flusso, anche se il giro di danaro non è stato tale da costringerci a chiudere le scommesse sulla partita". Siamo di fronte ad un altro caso di calcioscommesse?
Read More

Calcio, Recuperi Serie A: Domani sera Parma-Inter, arbitra Bergonzi

Domani sera al Tardini, andrà in scena Parma-Inter, rinviata il 31 gennaio scorso per neve.
Sarà Mauro Bergonzi, della sezione di Genova, a dirigere questo affascinante recupero di Serie A, tra i ragazzi di Guidolin e la corazzata di Moruinho. Gli assistenti, invece, Copelli e Di Liberatore.

Bergonzi ritrova dunque il Parma, squadra che ha segnato il suo esordio in Serie A (vittoria dei ducali per 2 a 1 a Lecce).
Il fischietto genovese, che nella stagione 2007/08 due mesi e mezzo senza arbitrare dopo due rigori inesistenti assegnati al Napoli nel 3-1 contro la Juventus, sarà dunque impegnato in un match importante.
Da una parte, infatti, ci sarà un Parma voglioso di riscatto (dopo la sconfitta di Palermo) e di fare bella figura contro la capolista. Inter che, dall'altro lato, vuole i tre punti per aumentare ancora il distacco, in classifica, nei confronti di Roma e Milan e mettere un punto definitivo sulla questione scudetto, in Serie A.
Read More

Calcio, Serie B: Gallipoli-Grosseto 2-2, Giannini si dimette, bufera con patron D'Odorico

Giannini-dimissioniE' successo di tutto nel match di Serie B tra Gallipoli e Grosseto (terminata 2 a 2), in campo e poi nel dopogara.
La clamorosa notizia è annunciata in sala stampa al termine della gara dal preparatore dei portieri Fabrizio Carafa. Giuseppe Giannini, espulso nel match (e, pare, aggredito in tribuna dal suo presidente D'Odorico), si dimette dalla guida tecnica della compagine salentina.

Un vero e proprio caos.
Nel match pareggiato per due a due dal Gallipoli, contro i toscani del Grosseto, che i leccesi stavano conducendo per due a zero, è accaduto qualcosa d'incredibile.
Si è partiti, poco dopo il fischio d'inizio, con la singolare protesta dei giocatori di casa: per 40 secondi, i giocatori di Giannini battono il calcio d'avvio, poi girano la palla nella loro parte di campo, senza attaccare, per 40 secondi, voltando le spalle alla tribuna d'onore.
La protesta, a quanto pare, deriva dalla rabbia dei calciatori per la scelta societaria di mettere due compagni fuori rosa.
Poi, al raddoppio del Gallipoli, su punizione, di Scaglia, viene esposta la maglia con scritto "Capisci", a dimostrazione di un malumore persistente all'interno dello spogliatoio del Gallipoli.
Infine, Pinilla accorcia le distanze, su calcio di rigore molto discusso dai padroni di casa, soprattutto dal "Principe" che viene espulso e, infuriato, se ne va in tribuna dove sono scintille con il numero uno dei pugliesi, Daniele D'Odorico.
Questo è quello che è accaduto in campo. Poi, in sala stampa, si presenta Fabrizio Carafa, preparatore dei portieri del Gallipoli, che annuncia le dimissioni di Giuseppe Giannini, il quale rilascia una dichiarazione molto esplicita sulla vicenda: "Divergenze insanabili con il presidente".
IL TABELLINO:
GALLIPOLI (3-5-2): Koprivec; Abbate, Grandoni, Franchini; Sosa, Mancini (30' st Filkor), Pederzoli, Lazzari, Scaglia; Di Carmine (23' Artistico), Volpato (11' st Galeotti). A disp.: Reho, Daino, Viana, Della Penna. All.: Giannini.
GROSSETO (4-4-1-1): Caparco; Turati, Malucci, Freddi, Mora; Vitofrancesco, Papini (1' st Pichelmann), Carobbio, Job (38 st Alfagene); Esposito (23' st D'Alessandro); Pinilla. A disp.: Acerbis, Conteh, Federici, Crescenzi. All.: Gustinetti.
ARBITRO: Calvarese di Teramo.
MARCATORI: 10' pt Volpato, 27' pt Scaglia (GA, 47' pt Pinilla (rig), 8' st Esposito (GR).
ESPULSI: al 46' pt Franchini, negli spogliatoi il tecnico del Gallipoli Giannini e al 49' st Grandoni per doppia ammonizione.
Read More

Elenco blog personale