Menu Orizzontale

Calcio, I tifosi viola contro Corvino. Striscioni e scritte contro la cessione di Felipe Melo alla Juve

striscione contro CorvinoMonta sempre più la protesta dei tifosi nei confronti della dirigenza viola. La cessione, sempre più reale, di Felipe Melo alla Juventus, anche se nelle ultime ore la trattativa ha subito un brusco rallentamento (perchè, in sostanza, Marchionni, inserito nell'operazione, non accetta la destinazione) sta provocando la reazione furiosa degli ultras toscani. Già nei giorni si scorsi sc'erano state le prime avvisaglie di come la piazza fiorentina avrebbe potuto digerire l'eventuale cessione del giovane e forte centrocampista brasiliano. Ora che, sebbene qualche intoppo, Fiorentina e Juventus sembrano aver trovato l'accordo per il passaggio di proprietà, la contestazione è esplosa.

E questa mattina, sono apparsi striscioni e scritte inequivocabili, nei pressi del Franchi, che non lasciano spazio a tante repliche: ''Melo alla Juve uguale zero abbonamenti'' è uno dei messaggi diretti ai Della Valle e al Ds Corvino. In un'altra scritta si invita, appunto, il direttore sportivo a ''vendere gli scarponi e non i campioni'' (nella foto). Insomma, la contestazione monta sempre più, l'agitazione sale, e se davvero dovesse andare in porto la cessione del carioca, i tifosi potrebbero davvero prenderla malamente. Insomma, già nel 1990, dopo cinque anni di amore verso i colori viola, a Firenze, si consumò la dolorosa cessione di " Roberto Baggio" alla Juventus, un'episodio rimasto negli annali del calcio e che fece tanto male, ma soprattutto innescò la grande rivalità tra i viola e i bianconeri, la cessione del brasiliano, oggi, sarebbe come riaccendere la miccia...
Read More

Calcio, Taddei si propone a Marcello Lippi: "Se chiama, vado"

Taddei sogna l'azzurroE' uno dei sogni più grandi per i calciatori. Indossare la maglia della nazionale, difendere la propria "patria" sui campi di calcio, se vogliamo estremizzare il pensiero, è un qualcosa che cova dentro a ogni giocatore professionista e che non aspetta altro che di esplodere. Ma se il giocatore a voler indossare la maglia, mettiamo il caso specifico che ci riguarda da vicino, ovvero dell'Italia di Marcello Lippi, non sia nato nel territorio italiano e magari brasiliano come il bianconero Amauri? E' giusto? Lascio a voi questo quesito, ma rimane il fatto che oltre al centravanti juventino, ora c'è un altro carioca a "sognare" la casacca dell'Italia. E' il giallorosso Rodrigo Taddei.

Il centrocampista della Roma esce allo scoperto: ''Cerchero' di fare bene con la Roma, il mio primo obiettivo e' tornare quello degli anni scorsi - ha detto - Poi la nazionale e' un obiettivo di tutti i giocatori, e prenderei in considerazione anche la possibilita' di andare in azzurro, se mi si presentasse''. Avere un trisavolo o comunque un antenato italiano, o aver sposato un'italiana, sono motivi validi per sposare la causa azzurra?
Read More

Calcio, Collina confermato designatore degli arbitri. Braschi alla Lega Pro e Farina alla D

Collina confermato designatore degli arbitriNel segno della continuità e della fiducia nei confronti del suo operato. Per il terzo anno consecutivo, infatti, Pierluigi Collina è stato confermato designatore di A e B, Braschi alla guida della Lega Pro e Farina della Serie D.

Sono questi, dunque, i tre uomini ai quali sarà affidato il delicato incarico di occuparsi degli arbitri nelle varie categorie del calcio italiano. Il capo degli arbitri Marcello Nicchi ha confermato, dunque, il viareggino alla guida degli arbitri di serie A e B mentre il responsabile della commissione arbitri nazionale di Lega Pro sarà l'ex arbitro di Prato, Stefano Braschi. Infine, ad occuparsi dei Dilettanti sarà Stefano Farina. Soddisfazione da parte del più bravo tra gli ex arbitri, Pierluigi Collina il quale ha commentato la sua designazione con queste parole: "Sono orgoglioso di questa riconferma. Mi fa piacere che si creda in questo progetto. Ora si tratta di mettersi a lavorare in maniera decisa e convinta". Speriamo che si riescano a vedere arbitri più preparati e, di conseguenza, meno "errori" arbitrali in campo...
Read More

Calcio, Parma: Dal Grosseto arriva il cileno Cordova

Cordova dal Grosseto a ParmaIl Parma di Guidolin, neopromosso in serie A dopo una grandissima cavalcata, pesca in Toscana, e precisamente nel Grosseto, concludendo l'ingaggio di Nicolas Andrés Cordova.

Gli emiliani si assicurano dunque, le prestazioni del cileno, che era in scadenza di contratto con il proprio club. Il calciatore, nato a Talca, il 9 febbraio 1979, è arrivato in Italia nell'estate del 2001 al Perugia di Luciano Gaucci, e nell'ultima stagione ha disputato 34 partite, realizzando anche 8 gol con il Grosseto. Grande stagione, quella 2003-2004, quando, icon la maglia dei "galletti" baresi, disputò 39 partite con un bottino finale di 12 gol. Nel corso della sua carriera ha indossato anche le maglie di Crotone, Livorno, Ascoli e Messina. Un buon rinforzo per il centrocampo dei ducali.
Read More

Calcio, il Real non è ancora sazio. Pronti 30 milioni per De Rossi

De Rossi nel mirino del Real MadridLa fame di campioni del Real Madrid non si è ancora placata. L'ultima tentazione si trova nella capitale, ha la maglia giallorossa e di mestiere fa il centrocampista. Si chiama Daniele De Rossi, 26enne calciatore della Roma e della Nazionale, l'ultimo oggetto del desiderio del club spagnolo. Dopo i vari acquisti effettuati, Kakà, C. Ronaldo, Albiol e Benzema è il romanista il prossimo nome sul taccuino della dirigenza madrilena e del Ds Valdano.

A rivelare l'operazione è il quotidiano sportivo spagnolo Marca, che parla di "primi contatti" avvenuti tra i blancos e la Roma. L'offerta fatta dal Real ai giallorossi è di 30 milioni di euro. Mica male, per le casse della società capitolina. Il problema è che sarebbe poi estremamente difficile trovare un fuoriclasse come il romano (nato ad Ostia, sul litorale romano, nel luglio del 1983), uno dei più forti al mondo nel suo ruolo. Un giocatore che è cresciuto molto, e che offre quantità ma soprattutto qualità al centrocampo della squadra romanista. Tatticamente perfetto, è molto abile nelle conclusioni dalla distanza. Un centrocampista completo, moderno. Dal ritiro di Brunico, comunque, il Ds della Roma, Daniele Prade si era espresso in questo modo: "La partenza di un big? Non promettiamo niente a nessuno perché il mercato a volte presenta situazioni improvvise, De Rossi però è ovvio che rimanga". Speriamo siano parole "sante"...
Read More

Elenco blog personale