Menu Orizzontale

(video gol) Calcio, Ottavi Champions: Stoccarda-Barcellona 1-1. Ibra si salva, i catalani no


(video gol highlights)


(1-0. Cacau)


(1-1. Ibrahimovic)
Read More

(video gol) Calcio, Premier League: Manchester United-West ham 3-0. E' sempre Rooney show, Chelsea a -1


(video gol highlights)


(1-0. Rooney)


(2-0. Rooney)


(3-0. Owen)
Read More

(video gol) Calcio, Europa League: Benfica-Herta Berlino 4-0. Tutto facile per i portoghesi, fantastico Aimar


(1-0. Aimar)


(2-0. Cardozo)


(3-0. Javi Garcia)


(4-0. Cardozo)
Read More

Calcio, Recuperi Serie A: Marino si riprende l'Udinese e sfida il Cagliari

calcio, recuperi serie a, marino, udinese, cagliariL'Udinese, con Marino, richiamato alla guida dei friuliani dopo l'esonero di De Biasi, sfida il Cagliari nel recupero della 17° giornata di Serie A.
Domani pomeriggio, al Friuli, la sfida si presenta elettrizzante e ricca di spunti.
L'Udinese, che con il tecnico di Marsala travolse i sardi nell'ultima fatica dello scorso anno (6 a 2 il risultato), si trova a navigare in acque agitate e, per venirne fuori, ha bisogno di una rapida inversione di rotta a partire proprio dall'incontro di domani.
L'undici di Allegri, al contrario, lanciatissimo in campionato, e trascinato da bomber Matri, cerca vendetta ma soprattutto un successo che significherebbe quarto posto in classifica.

V come vendetta.
Non ci riferiamo al bellissimo film del 2005 di James McTeigue, ma alla sete di rivincita del Cagliari, di scena domani, alle 18 e 30, in terra friulana.
In casa dei sardi c'è una grandissima voglia di vendicare il 6 a 2 subito lo scorso anno, ma anche di conquistare quel risultato positivo che li farebbe balzare, a quota 41, momentaneamente al quarto posto in compagnia della Juventus.
Una vittoria, dunque, per chiudere il capitolo salvezza e poter anche pensare in grande, magari ad un posto in Europa.
Tante le motivazioni, anche se diverse, per i bianconeri che devono assolutamente trovare il modo di venir fuori da una situazione che si sta facendo sempre più difficile.
La classifica è preoccupante (solamente 24 punti per i bianconeri), i risultati mancano da tanto tempo, c'è bisogno di una striscia positiva per poter rialzare la testa. A partire da domani. Con Marino, tornato per salvare la sua Udinese.

LE PROBABILI FORMAZIONI:
UDINESE (4-4-2): Handanovic; Pasquale, Isla, Coda, Lukovic; Sanchez, Inler, Asamoah, Pepe; Floro Flores, Di Natale A disp.: Belardi, Cuadrado, Ferronetti, Badu, Sammarco, Lodi, Geijo, Corradi. All.: Marino.
CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Canini, Ariaudo, Astori, Agostini; Biondini, Conti, Lazzari; Cossu; Matri, Nené. A disp.: Vigorito, Dametto, Naingollan, Barone, Parola, Jeda, Ragatzu, Larrivey. All.: Allegri.
Read More

Calcio, Parma: Panucci rescinde il contratto con i ducali

calcio, parma, panucci, rescissione, contrattoE' durato solamente sei mesi l'amore, in Serie A, tra Panucci e il Parma.
L'ex difensore giallorosso ha, infatti, firmato in mattinata la rescissione del contratto con i ducali, che sarebbe scaduto a giugno prossimo.

Si chiude, dunque, dopo 17 presenze (e un gol) l'avventura del 37enne difensore savonese, Panucci, con la maglia del Parma.
Ma quali sono i motivi di tale decisione? In una nota personale, nella quale ha ringraziato personalmente il presidente Ghirardi, "Er Grinta" (questo il soprannome del calciatore nella sua lunga avventura in giallorosso) ha così spiegato: "lascio per motivi strettamente personali'.
In questo modo, il terzino ha smentito categoricamente le notizie che circolavano ed ipotizzavano possibili dissidi con il tecnico Francesco Guidolin. Ma l'incertezza resta...
Read More

Calcio, Recuperi Serie A: L'ex Gilardino sfida il Milan: "Pronto per il gol"

Gilardino, recuperi serie a, calcio, Fiorentina, MilanDomani, alle 18 e 30, in preserale, si recuperano le gare della 17° giornata di Serie A, rinviate all'epoca per maltempo e neve.
A Firenze, agli ordini di Rosetti, scenderanno in campo Fiorentina e Milan, in un match sulla carta avvicente e ricco d'incertezza, nonostante il buon momento vissuto dai rossoneri, reduci dal prezioso risultato di Bari (super prestazione di Ronaldinho e di Abbiati, tornato a difendere i pali milanisti al posto di Dida).

Se il Diavolo sorride, e vuole il risultato pieno per portarsi a pochi passi dall'Inter capolista, la Viola è pronta a dare battaglia anche se non parte con il favore dei pronostici.
I toscani si presentano al recupero di Serie A rinfrancati dalla vittoria nel derby con il Livorno (2 a i il risultato finale), match nel quale ha brillato il peruviano Vargas, apparso in gran forma ma anche Alberto Gilardino, tornato al gol dopo parecchio tempo.
Proprio quest'ultimo, ex di turno nel match, sprona i compagni ad una grande gara e avverte i rossoneri: “Sono pronto per il gol, lo dedico a me, ai miei compagni e a tutti i tifosi fiorentini, che ci danno sempre una grande mano
Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo, i ragazzi di Leonardo si affideranno al turnover: Huntelaar dovrebbe giocare in attacco, dentro anche Seedorf e Dida. In casa dei gigliati, invece, c'è il ritorno di Cristiano Zanetti, anche se è improbabile l'utilizzo dell'ex juventino dal primo minuto. Possibile, invece, un turno di riposo per Jovetic, con Montolivo che invece torna disponibile, come Kroldrup, dopo la squalifica.
Read More

Calcio, Citta' del Messico: Pele' tende la mano a Maradona: "Argentina male non per colpa sua"

Pele', Maradona, calcio, Argentina, BrasileMaradona è stato ed è spesso colpevolizzato per l'andamento tentennante dell'Argentina, qualificatasi in extremis, nonostante i tanti campioni presenti nell'undici sudamericano, ai Mondiali sudafricani sulla sirena (decisivo il gol di Bolatti contro l'Uruguay).
Poco gioco e tanta confusione. Insomma, ai tifosi e agli addetti ai lavori non piace la gestione tecnica di Dieguito.
In queste ore, però, arriva da Citta' del Messico una voce fuori del coro. A difendere l'ex Pibe de Oro è un altro mito del calcio che, con l'argentino, ha sempre rappresentato binomio di scintille. Si tratta del brasiliano Pele'.

Da Citta' del Messico, dove si trova attualmente, Pele' interviene in difesa del Ct argentino Maradona.
Per una volta, il campione brasiliano spezza una lancia in favore dell'argentino con il quale ha battagliato spesso e volentieri: "Maradona non ha responsabilità per le difficoltà della Seleccion nelle qualificazioni mondiali. Diego è al suo primo incarico da allenatore, la colpa è del presidente Grondona e degli altri dirigenti federali che lo hanno scelto senza considerare la mancanza di esperienza".
Questa l'opinione del carioca che, dunque, colpevolizza la dirigenza, rea di aver scelto un leader carismatico come Diego, privo però dell'esperienza necessaria per poter guidare l'Albiceleste.
Ma Pele' non si ferma qui. Infatti nel prosieguo dell'intervista parla anche del girone del Brasile ai Mondiali: "Il girone con Brasile, Costa D'Avorio, Portogallo e Corea del Nord, è un raggruppamento molto duro".
Read More

Calcio, Ottavi Champions: Messi guida il Barcellona nella tana dello Stoccarda

Messi, Barcellona, Calcio, Ottavi ChampionsIn attesa del big match tra Chelsea ed Inter, in programma domani sera a San Siro, stasera tocca ai Campioni d'Europa del Barcellona.
I blaugrana, con Messi in testa, sono attesi da un insidioso match in terra tedesca, contro lo Stoccarda, nell'andata degli ottavi di Champions.
Il team di Guardiola, impegnato nel testa a testa con il Real Madrid nella Liga, punta dunque a chiudere la pratica già questa sera, in modo tale da affrontare con relativa tranquillità il match di ritorno (17 marzo al Camp Nou).

Una gara sulla carta abbastanza semplice potrebbe rivelarsi più difficile del previsto per questo Barcellona, a causa delle condizioni non ottimali di alcuni preziosi elementi e di una condizione generale in calo.
Dani Alves e Xavi sono stati convocati ma difficilmente prenderanno parte al match così come Abidal e Keita, fuori causa invece al 100%. Inoltre c'è l'ex nerazzurro Ibra in dubbio per un problema alla caviglia.
Ma se, in casa dei blaugrana, c'è qualche mugugno per le condizioni fisiche di alcuni giocatori, dalle parti dello Stoccarda non si ride affatto.

Infatti, questa sera, contro i catalani, mancherà un pezzo da novanta nella formazione tedesca. Parliamo di Arthur Boka, infortunatosi ad una spalla e che rischia ora un mese di stop. Christian Gross è orientato a sostituire il terzino ivoriano con il bianconero Molinaro che dunque giocherebbe titolare e si ritroverebbe ad affrontare niente di meno che Messi, Pallone d'Oro in carica e stella sublime di questo fantastico Barcellona.
In bocca al lupo...
Read More

Calcio, Londra: Ancelotti punzecchia Mourinho: "Domani tutta Italia con noi". Scatenato anche Cech

Calcio, Ancelotti, Mourinho, Chelsea, Inter, ChampionsDomani serà Chelsea contro Inter, a Milano, nell'andata degli ottavi di finale di Champions League.
Carletto Ancelotti, ora alla guida dei londinesi, torna ad abbracciare San Siro, contro la rivale di sempre, l'Inter. Tanta l'emozione per l'ex Diavoletto.
Ed inevitabile, perciò. qualche punzecchiatura al condottiero dei nerazzurri, il portoghese Mourinho. Che arriva anche dal numero uno dei Blues, Petr Cech.

"A parte i tifosi interisti, tutta Italia sarà con noi domani sera". Questo il messaggio lanciato da Ancelotti al "nemico" Mourinho.
Una battuta piccante, quella del trainer di Reggiolo, pimpante come non mai e voglioso di buttare fuori dalla competizione quell'Inter che ha affrontato tante volte quando vestiva, nel recente passato, i panni di allenatore del Milan.
Commentando il comportamento del tecnico portoghese (le famose "manette", che gli sono costate tre giornate di squalifica) nel corso di un'intervista al Giornale, l'ex allenatore rossonero non ha solo lanciato questa stilettata, ma ha risposto per le rime anche alle accuse di non aver vinto ancora nulla alla guida degli inglesi (una Fa Cup e una Community Shield): "E' vero - ha replicato il romagnolo- ma è vero anche che un certo Avram Grant non ha fatto poi così male, arrivando sino alla finale di Champions". Un risultato che Mourinho, pur vincendo molti "tituli", non è riuscito ad ottenere (touché).
Ma non è solamente il tecnico a esaltarsi, alla vigilia della supersfida. Anche Petr Cech, uno dei "figliocci" di Mourinho, gira le spalle al maestro.
Il portierone della compagine inglese invita i compagni a non cadere vittime dei "giochetti mentali" del lusitano. Mourinho, infatti, criticando le 4 sconfitte dei londinesi, aveva detto "il Chelsea è forte ma non troppo forte".
Questa la risposta del ceco: "Quando Josè dice questo tipo di cose, c’è sempre una ragione. Vuole preparare la gara di mercoledì alla sua maniera per dare alla sua squadra un vantaggio. Conosce i nostri giocatori e cosa possiamo fare, ma anche noi conosciamo lui e come fa girare la squadra. Sono solo parole, noi siamo preoccupati di cosa accade in campo. Le parole, rimangono tali, ma vediamo chi è meglio quando si tratta di giocare".
Read More

(video gol) Calcio, Liga: Valencia-Getafe 2-1. Villa scatenato, la firma del Guaje


(1-0. Villa)


(2-0. Villa)


(2-1. Moral)
Read More

Elenco blog personale