Menu Orizzontale

Calcio, nasce la Lega A. I separatisti saranno guidati da Maurizio beretta

Beretta eletto presidente della Lega ALo strappo è ora ufficialmente separazione. La scissione del mondo del calcio, annunciata tempo fa (il 30 aprile all'uscita dalla sede della Lega), ora emette ufficialmente i primi vagiti. Le 19 società di Serie A, in rotta con quelle di B (e il Lecce che non ha aderito) costituiscono la LEGA A, ed eleggono a loro presidente Maurizio Beretta (ex Direttore di Confindustria). Le speranze di Sergio Campana, numero uno dell'Aic, di arrivare ad un accordo in extremis, per evitare questa soluzione, non hanno avuto effetto alcuno. La gestazione, breve, è durata appena due settimane.

Dopo lo strappo con la Serie B, che si era avuto il 30 aprile scorso e la contestuale manifestazione di volontà, giovedì a Milano, alla presenza del notaio Giuseppe Calafiori, è andata in scena la votazione da parte dei presidenti dei club di A, che ha dato risultato unanime. Aspettiamo, naturalmente, le reazioni dei vari componenti del mondo del calcio e vi terremo sicuramente aggiornati sull'evolversi della vicenda, tutt'altro che conclusa.
Read More

Cassetti provoca gli etnei: "Altri sette gol come tre anni fa"

Cassetti stuzzica i catanesiTre anni fa (era il 19 novembre 2006) i giallorossi sommersero di reti il Catania (ridotto in inferiorità numerica per l'espulsione di Mascara) e il povero Pantanelli in un sette a zero da sogno (doppiette di Panucci e Perrotta, gol di Mancini, Montella e Totti). Poi, a fine gara, come era solito fare in quel periodo, Luciano Spalletti iniziò a girare in cerca di mani avversarie da stringere, ma in tutta risposta (sgarbata e poco sportiva) ne ricevette rifiuti e anche risposte poco oxfordiane per quel gesto, del tutto innocente, ritenuto invece offensivo più delle sette reti inflitte nella gara di campionato.

Ora, la situazione è diversa, è passato molto tempo da quella domenica, ma a rinverdire le polemiche che ci furono e che poi si ripercossero, nei mesi dopo, sui rapporti tra le due società, e a stuzzicare la squadra di Walter Zenga, è il laterale giallorosso Cassetti: "Speriamo di ripetere i sette gol di tre anni fa". Questa la breve dichiarazione rilasciata dal difensore, al termine dell'allenamento, e riportata da "romanews.eu". Tra Roma e Catania non scorre buon sangue, questo è risaputo. E sabato, alle ore 18, le due squadre torneranno a fronteggiarsi, per l'ultima volta in questa lunga stagione calcistica. Il risultato di goleada di quel novembre non è mai andato giù né alla società né ai tifosi rossoblù e sapere che c'è l'intenzione di ripetersi aumenta i malumori dalle parti dell'Etna. Speriamo che sia sempre e solo una gara di calcio.
Read More

(video gol) Premier League: Wigan-Manchester 1-2. Red Devils a un passo dal titolo


(Wigan-Manchester United 1-0. Rodallega)


(1-1. Tevez)


(1-2. Carrick)
Read More

Nba Playoff: Denver in finale per la terza volta nella loro storia. Super Billups

La felicità sul volto di "Melo" Anthony, Billups e tutti gli altri eroi di questa impresa. L'ultima volta era accaduto ben 24 anni fa. Nel 1985 la squadra di Colorado, i Denver Nuggets, erano riusciti a raggiungere l'ultimo atto dei Playoff Nba, il super basket americano. Ora, a distanza di tanti anni e tanti tentativi, le "pepite" raggiungono la terza Finale di Conference della loro storia grazie al successo, per 124-110, ottenuto in gara 5 contro i Dallas Mavericks.

Grande protagonista della gara Billups (28 punti, 12 assist, 7 rimbalzi) che, insieme ai suoi compagni conquista il pass decisivo per le Finali di Conference. Nel primo tempo è un autentico show offensivo delle pepite che, trascinati da un incontenibile Carmelo Anthony che firma 21 punti già alla pausa (alla fine saranno 30 per lui con 13/22 dal campo), chiudono la prima metà gara avanti di 14 (69-55). Nella ripresa Nowitzki (32 punti, 10 rimbalzi, 9/17 dal campo, 12/12 ai liberi) prova a replicare la sua ottima gara 4 con la tripla, Kidd (19 punti, 9 rimbalzi, 5 perse) ne infila altre tre, poi è Terry ad andare a bersaglio per il -7 (79-72). Denver riprende quota con Billups e Smith (18 punti uscendo dalla panchina), ma i Mavericks si rifanno sotto fino al -6 (96-90). A questo punto, a decidere l'incontro e a regalare la gioia ai Nuggets, dopo ventiquattro lunghi anni è un ex MVP delle Finali: Billups si carica sulle spalle i suoi mettendo a segno i canestri più importanti. Alla fine è 124-110. Denver in finale, ad aspettare la vincente tra i Lakers e gli Houston Rockets.
Read More

Lazio, Delio Rossi e le "lacrime di passione"

Rossi e le lacrime a fine garaLa Lazio ha vinto la Coppa Italia 2008/2009 e, forse, questo successo è servito anche al tecnico capitolino Delio Rossi per confermarsi sulla panchina biancoceleste. In attesa di sapere se la nostra supposizione verrà confermata dalla voce del presidente "factotum" Claudio Lotito, ieri sera, al termine dell'ultimo atto della manifestazione nazionale, il tecnico degli "aquilotti", intervistato dai giornalisti Rai, è apparso visibilmente emozionato e con gli occhi lucidi.

E' al rigore vincente di Dabo (il destino ha voluto fosse ancora lui a far esplodere la gioia del popolo laziale, come in occasione dell'ultima Coppa Italia vinta dalla Lazio) che l'allenatore laziale è scoppiato in un pianto dirotto: "E' la vittoria dei sacrifici e dell'impegno". Questo il pensiero di un mister attaccato ai colori biancocelesti e che ha sempre vissuto ogni attimo, da quando è a Roma, con la passione e l'impegno massimale, facendo buon viso nei momenti difficili e volando anche sotto la curva in circostanze di grande gioia. Inevitabile e naturale, quindi, la liberazione finale al termine di una serata emozionante, conclusasi alla interminabile e spietata lotteria dei calci di rigore, e di una stagione difficile che però si è chiusa col sorriso: "Abbiamo sofferto in maniera atroce. La sfida sembrava non finire mai. Questo successo ci ripaga di un anno di sacrifici, sono al settimo cielo. Vincere così è bello, ma c'è anche molta, troppa sofferenza. Perché piango? Le mie sono lacrime di passione per il mio lavoro. Queste lacrime sono la voglia di dare tanto per ottenere questi risultati". Complimenti alla Lazio e a Delio Rossi.
Read More

(highlights) Coppa del Re: Athletic Bilbao-Barcellona 1-4. Prova di forza al Mestalla. La Coppa è blaugrana


(Coppa del Re: Athletic Bilbao-Barcellona 1-4)

Grande prova di forza del Barcellona, al "Mestalla" di Valencia. Nella finale secca di "Copa del Rey" (la nostra Coppa Italia, ndr), i ragazzi di Guardiola passano sopra il corpo dell'Athletic Bilbao con un 4 a 1 che non ammette repliche e portano a casa il trofeo spagnolo. Bilbao in vantaggio al 9' del primo tempo con Toquero, al 31' però arriva il pareggio per i catalani firmato Tourè. Nella ripresa la squadra del presidente Laporta dilaga: a segno Messi (9'), Bojan (13') e Xavi (19') per il successo finale. Si tratta della 25esima coppa nazionale vinta dal Barcellona.
Read More

Calcio, Van Gaal è il nuovo tecnico del Bayern Monaco

Van Gaal è il nuovo tecnico del Bayern MonacoIl dopo Klinsmann ha il profumo dei tulipani e della terra olandese. Rummenigge si affida a Louis Van Gaal per rinverdire gli antichi fasti della società bavarese.

L'esperienza e una carriera di tutto rispetto. Così si presenta il 57enne tecnico, ex Barcellona ed Ajax (per citare le due società più prestigiose da lui allenate), in pista nel mondo del calcio dal lontano 1986, che ha firmato un contratto di due anni con i tedeschi, a partire dal primo luglio prossimo. Van Gaal lascera' quindi la guida dell'Az Alkmaar, società presa nel 2005, e il Bayern dovra' pagare 2,5 milioni di euro per la rescissione del suo contratto.
Read More

Elenco blog personale