Menu Orizzontale

22 settembre 2009

Calcio, Serie A: Eto'o batte cassa. Chiesti 3 milioni al Barça

Eto'o contro il Barcellona

Eto'o scatenato e, in questo caso, non parliamo di calcio giocato e di Serie A. Il camerunense mette da parte i sentimenti, da sempre avuti nei confronti del club blaugrana amato per cinque lunghi anni (2004-2009, 108 i gol realizzati), e muove guerra al Barcellona di Laporta per essere stato "scaricato" senza troppi patemi d'animo. Il bomber nerazzurro, arrivato nella Serie A di Calcio nell'ambito del maxi scambio tra il club catalano e quello milanese, che ha portato in Italia l'africano e nella Liga il fuoriclasse svedese, Zlatan Ibrahimovic, avrebbe chiesto al club blaugrana un rimborso di tre milioni di euro, in sostanza il 15% sul costo del suo trasferimento (valutato in circa 20 milioni).

Riappare, dunque, con tutte le sue conseguenze, il discorso relativo alla famosa buonuscita (ritenuta fondamentale, almeno all'inizio della trattativa, per il suo passaggio in nerazzurro e nel campionato di Serie A). L'attaccante, tra i migliori in quest'inizio di avventura nella Serie A di Calcio non ottenne mai quei soldi, promessi dal presidente dei blaugrana, ma alla fine si "accontentò" del lauto ingaggio offerto da Moratti e appose la sua firma sul contratto. Ma, è evidente, che la querelle è proseguita, latente ed è esplosa oggi quando è apparsa chiara la volontà del centravanti di denunciare il team spagnolo. E' una brutta storia che, secondo noi, non si risolverà in una bolla di sapone, anche se secondo le normative dell'AFE (Federazione calcio spagnola) la famosa buonuscita del 15% sarebbe applicabile sono nel caso di trasferimenti tra club iberici. Rimaniamo, perciò, in attesa dei prossimi sviluppi.

0 commenti:

Posta un commento

Elenco blog personale