Menu Orizzontale

13 ottobre 2010

Euro 2012: Italia-Serbia dura solo 7 minuti. Genova ostaggio degli hooligans

Follia a Genova, ieri sera, nel match tra l'Italia e la Serbia, valido per le qualificazioni ad Euro 2012. Fumogeni e violenza, da parte degli ultras serbi, hanno costretto l'arbitro scozzeze Thomson a sospendere l'incontro dopo solamente sette minuti.
Indegno lo spettacolo messo in scena dagli hooligans serbi. Scontri con la polizia prima del match, lancio di fumogeni in campo e in tribuna allo "scoppio" dell'incontro. Tanto che, dopo solamente sette mnuti, l'arbitro Thomson ha optato per la sospensione del match. 35 gli hooligans denunciati, 138 quelli identificati, 16 feriti tra i quali anche due carabinieri. ora, le decisioni spettano all'Uefa: probabile il 3 a 0 a tavolino a favore dell'Italia e una multa pesante alla Serbia

2 commenti:

Iosif ha detto...

Contento tema è la violenza nello sport. Purtroppo, la violenza e teppisti trasformare lo sport in violenza, e ho letto un sondaggio che il 40% delle persone che vogliono vedere una partita di calcio allo stadio, preferendo stare a casa e guardare la televisione perché hanno paura andare allo stadio con la loro famiglia perché hanno paura.
Cosa ne pensi? Andiamo indietro di 50 anni fa e guardare lo sport come mezzo di relax?

16 ottobre 2010 10:44
Riccardo Troiani ha detto...

mi trovi d'accordo ma è un'utopia....un qualcosa che non può realizzarsi...nel mondo di oggi...è banale dirlo ma è così

22 ottobre 2010 15:44

Posta un commento

Elenco blog personale