Menu Orizzontale

3 ottobre 2011

Serie A, Risultati: La Juve strapazza il Milan, Inter ko e furiosa contro Rocchi

Tante emozioni e goals nella sesta giornata di Serie A. Mentre la Roma travolge l'Atalanta con il risultato di 3 a 1, nel pomeriggio di sabato, il Napoli passa a San Siro in serata, contro l'Inter, dopo 17 anni ma esplode la rabbia di Ranieri e dei nerazzurri, contro l'arbitraggio di Rocchi, reo di aver condizionato l'incontro a favore dei partenopei.
Domenica, invece, oltre all'ennesima vittoria di un'Udinese sempre più protagonista di questo campionato, c'è da segnalare lo scoppiettante 3 a 3 tra Novara e Catania, ma soprattutto la super vittoria della Juventus nel posticipo di Serie A col Milan, campione d'Italia in carica.

S'incomincia a vedere la mano di Luis Enrique, anche se solo per 45 minuti. La Roma incanta nella prima frazione dell'anticipo pomeridiano con la bella Atalanta di colantuono e va a segno con Bojan e Osvaldo.
Prima rete, in Italia, per lo spagnolo, arrivato in estate dal Barcellona. Terza, invece, per un altro acquisto del sontuoso mercato giallorosso. Parliamo dell'argentino Osvaldo che, dopo i centri con Siena e Parma, trova il suo "triplete" personale realizzando un gran goal contro i bergamaschi.
Nella ripresa l'Atalanta reagisce e si riavvicina con Denis, ma cade ancora e definitivamente, a causa del tris di Simplicio. Roma vittoriosa, con merito, e Atalanta colpita e affondata per la prima volta dopo 3 vittorie ed 1 pareggio.
La sera, poi, l'altro risultato incredibile arriva da San Siro, dove il Napoli rifila 3 goals a 0 all'Inter e trova di nuovo il successo contro i nerazzurri dopo 17 anni. Ma pesa molto, sulla bilancia, l'arbitraggio disastroso del toscano Rocchi che concede un rigore inesistente al Napoli (che porta al vantaggio azzurro), lasciando in dieci i nerazzurri, complice l'espulsione di Obi (ammonito in precedenza forse esageratamente). Hamsik si fa parare il tiro, ma Campagnaro è il più lesto a ribattere in rete.

La superiorità numerica fa volare il team di Mazzarri che, grazie alle reti di Maggio e Hamsik (questa volta è tutto suo) chiude definitivamente l'incontro e rende amara la notte dei nerazzurri e del tecnico Ranieri, espulso per proteste nell'intervallo.
Nella domenica calcistica di Serie A, invece, sono stati altri i risultati che ci hanno emozionato. Pirotecnico pari al "Silvio Piola" tra Novara e Catania, che chiudono 3 a 3, mentre l'Udinese batte il Bologna, al Friuli, e continua a comandare il campionato. Colpi esterno del Cagliari a Lecce e della Lazio a Firenze.
Udinese prima...insieme alla Juventus che, nel posticipo di Serie A, contro il Milan, entusiasma i tifosi nella nuova arena, grazie alle due perle di Marchisio (la seconda favorita dalla papera di Abbiati) che mandano ko il Diavolo rossonero. Le reti arrivano nel finale di un match dominato dalla compagine di Conte che aveva sfiorato già più volte la rete, colpendo anche una traversa clamorosa con Vucinic.

0 commenti:

Posta un commento

Elenco blog personale