Menu Orizzontale

20 aprile 2009

Matarrese reclama lo stop dopo gli insulti a Balotelli: "Fermiamoci e ragionamo".

(Matarrese chiede al calcio una pausa di riflessione. No al Razzismo)
Matarrese chiede al calcio di fermarsi contro il razzismoUna pausa di riflessione. Necessaria per poter trovare la soluzione a un problema annosso e radicato come il razzismo. A detta del Presidente della Lega, Antonio Matarrese, il quale interviene sulla questione del razzismo, tornata in auge purtroppo a seguito degli insulti razzisti che, dall'Olimpico di Torino, hanno colpito Mario Balotelli, attaccante di colore dell'Inter, il calcio deve fermarsi.

Antonio Matarrese lancia un grido d'allarme. Così non si può andare avanti: Serve un momento nel quale riflettere con grande serenità ma decisione: "La Figc e' l'organo che garantisce il rispetto delle regole. E allora Abete deve avere la pazienza di dire: fermiamoci e ragioniamo - afferma Matarrese in un'intervista a Radio Capital -. Sono episodi che danneggiano noi e il nostro calcio. Non mi meraviglio piu' di questo nostro paese, non c'e' piu' rispetto delle regole e allora serve un'iniziativa forte". E l'accusa va dritta agli "pseudo-tifosi" che dalle tribune dell'Olimpico di Torino hanno bersagliato di fischi, ma soprattutto cori razzisti, il colored dell'Inter, Mario Balotelli: "Sono tutti degli imitatori " ha detto Tonino, che ha poi proseguito: "Comincia uno e l'altro si diverte. Lo fanno anche per scimmiottare, però è vergognoso. Continuiamo a farci del male e non ne usciamo, qui ci vuole una sferzata forte. La Federazione, che lo può fare, a un certo punto dovrebbe dire: fermiamo il ballo e vediamo dove andiamo a finire. Non si puo' continuare a scaricare responsabilita'. Noi siamo i piu' danneggiati. Io al posto di Abete avrei fatto una riunione degli stati generali, comprese anche le tifoserie, avrei fermato la macchina perche' cosi si sfascia tutto. Continuiamo a parlare, ci scandalizziamo ma sappiamo che puo' succedere ancora ". In conclusione d'intervista, piena solidarietà, da parte di Matarrese al presidente dell'Inter Massimo Moratti: " Ha fatto bene a dire che avrebbe ritirato la squadra: sarebbe una decisione forte, ma è un segnale preciso".

0 commenti:

Posta un commento

Elenco blog personale