Menu Orizzontale

2 dicembre 2009

Calcio, Europa League: Salisburgo-Lazio 2-1. Tchoyi firma la qualificazione austriaca. Biancocelesti fuori dall'Europa


(video gol 1-1. Afolabi, Foggia)

Amara eliminazione per la Lazio che, abbandona mestamente l'Europa, franando nuovamente in Austria. Finisce due a uno per il Salisburgo che di dimostra implacabile (cinque vittorie su cinque), e viene promosso con merito alla fase successiva di Europa League. A passare il turno insieme agli austriaci sono gli spagnoli del Villareal, vittoriosi per due a zero sul campo del Levski Sofia.



(video gol, 2-1. Tchoyi)
Chiamata a far punti in casa degli austriaci, la Lazio combina l'esatto opposto. Un'altra sconfitta e questa volta significa eliminazione. La formazione biancoceleste ha sicuramente pagato le scelte tattiche di Ballardini (nella foto), il quale ha presentato, nel primo tempo una formazione poco votata all'attacco, con il solo Zarate in attacco. Troppo poco per far male alla difesa compatta ed ermetica dei biancorossi che on hanno rischiato grossi pericoli. Meglio nella ripresa, con l'inserimento di Rocchi, ma sono gli austriaci a passare in vantaggio con un gran colpo di testa di Afolabi che non lascia scampo a Muslera. I biancocelesti reagiscono e trovano il pari grazie alla fantasia di Mauro Zarate. Il giocatore va via in solitaria e poi conclude, Gustaffson para ma Foggia arriva come un falco e spedisce in rete. 1 a 1, ma serviva la vittoria. La Lazio ci prova, più con l'orgoglio dei singoli che con la qualità del collettivo, ma subisce la splendida rete di Tchoyi che, in azione di contropiede, ubriaca di finte Cribari e poi trafigge Muslera con un "cucchiaino". E' finita, Salisburgo avanti, insieme agli spagnoli del Villareal, Lazio all'inferno. E domenica sera c'è il derby con i giallorossi.
Classifica: Salisburgo 15, Villareal 9, Lazio 6, Levski Sofia 0.

0 commenti:

Posta un commento

Elenco blog personale