Menu Orizzontale

9 febbraio 2010

Calcio, Figc: Stop alle bestemmie, rosso o prova tv per i trasgressori

Rosso o uso della prova tv. Il calcio dice basta alle bestemmie in campo.
Il provvedimento, stabilito alla fine del Consiglio federale, nasce dalla decisone di punire tutti coloro che "esploderanno" in espressioni blasfeme. "La logica - ha spiegato Giancarlo Abete - è quella di migliorare i livelli comportamentali".

Troppe le parolacce, troppe le bestemmie, troppi i comportamenti da stigmatizzare. Per questo ed altro, il calcio italiano impone lo stop ai trasgressori.
Due le misure stabilite sono due: il cartellino rosso in primis, ma anche sanzioni successivamente, grazie all'ausilio della prova Tv che smaschererà i colpevoli sfuggiti ai direttori di gara.
In relazione a questa misura "secondaria", saranno allungati di quattro ore i tempi per l'acquisizione delle immagini, in modo tale da poter certificare il contenuto dei deferimenti.
Ma la stretta della Federazione non riguarda solo i "bestemmiatori". Infatti, tolleranza zero anche contro le scritte sui sottomaglia: in questo caso i giocatori andranno incontro a delle multe.

0 commenti:

Posta un commento

Elenco blog personale